Home / Finanza Personale / Risparmio / Un aiuto per disoccupati e famiglie in difficoltà, la Social card 2014

Un aiuto per disoccupati e famiglie in difficoltà, la Social card 2014

social-card-2014

Dopo la “brutta notizia” sul “Giro di vite sulla tassazione sulle rendite finanziarie“, finalmente qualche cosa che farà gioire molti italiani; arriva la Social card 2014.

La Social card 2014 è una carta acquisti particolare, da non confondere classica Social card dallo scorso anno.

La nuova special card si differenzia dalla precedente in quanto obbliga coloro i quali ne usufruiscono ad un percorso di reinserimento lavorativo. Con la Social card 2014 si dispone mensilmente di un importo che varia dai 231 euro per i nuclei familiari da due persone fino ad un massimo di 400 euro.

Visti i numeri sono molto più grandi della precedente carta acquisti del valore di 40 euro al mese che viene caricata ogni due mesi con 80 euro sulla base degli stanziamenti via via disponibili.

La nuova Social card 2014 è di grande aiuto alle famiglie in difficoltà, ma vediamo chi ne può usufruire:

FAI TRADING SU CRIPTOVALUTE

www.plus500.com

Scopri tutte le opportunità offerte da Bitcoin, Ethereum, Bitcoin Cash e le altre
Spread bassi, zero commissioni e leva finanziaria

  • essere cittadino italiano o comunitario oppure straniero in possesso del permesso di soggiorno, che sia residente nel Comune in cui presenta domanda da almeno 1 anno
  • reddito ISEE, inferiore o uguale a 3.000 euro
  • per chi è proprietario dell’abitazione, il valore ai fini dell’ICI della casa di residenza inferiore a 30.000 euro patrimonio mobiliare inferiore a 8.000 euro
  • il valore complessivi di altri aiuti economici, di natura previdenziale, indennitaria e/o assistenziale inferiore a 600 euro mensili
  • non possedere alcun veicolo immatricolato nei 12 mesi antecedenti la richiesta
  • non essere in possesso di autoveicoli di cilindrata superiore a 1.300 cc nonché motoveicoli di cilindrata superiore a 250 cc. immatricolati nei tre anni antecedenti
  • presenza nel nucleo famigliare di almeno un componente di età minore di 18 anni
  • nessun componente del nucleo familiare deve prestare attività lavorativa al momento della richiesta del contributo e almeno un componente deve aver cessato un rapporto di lavoro, oppure almeno un componente deve avere un rapporto di lavoro il cui reddito percepito nei 6 mesi antecedenti la richiesta, non sia superiore a 4.000 euro
  • verrà data precedenza, a parità di altre condizioni, a famiglie che presentino un disagio abitativo, famiglie con un solo genitore con figli minorenni, genitore con figli disabili, famiglie con 3 o più figli.

Per poter richiedere la card, bisogna recarsi presso il proprio Comune di Residenza dove la sperimentazione è stata avviata, solo nel periodo tra luglio e agosto.


Trai vantaggio dall’instabilità del mercato

Apri un conto di trading

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L’amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza.
Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti sui indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore.
Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *