Le bollette del gas dal prossimo 1 ottobre 2010 saranno più salate

Altra novità sui rincari su base trimestrale. Questa volta tocca alla bolletta del gas che con nuovi rincari va a completare una trafila dei rincari.
La Federconsumatori, infatti, stima che, in assenza di interventi finalizzati a calmierare i prezzi a favore delle famiglie, le bollette del gas dal prossimo 1 ottobre 2010 saranno più salate, a parità di consumi, per importi medi pari a 24 euro su base annua. La musica, quindi, non cambia dopo i rialzi scattati l’1 gennaio scorso per 24 euro annui, l’1 aprile 2010 per 34 euro annui, e l’1 luglio scorso per altri 32 euro annui.
Secondo l’Associazione dei Consumatori, dopo un 2009 già negativo per i prezzi del gas a carico delle famiglie, l’anno in corso in termini di spesa per i consumi di gas si candida per diventare il peggiore dal dopoguerra a oggi. Non solo la benzina, quindi, turba i sonni degli italiani, ma lo Stato, così come sui carburanti potrebbe intervenire sulla tassazione tagliando le accise, allo stesso modo sul gas potrebbe abbassare l’Iva dal 20% al 10%.

✅ Stai cercando un corso completo su come realizzare profitti con il trading? Questo è l’ebook che fa per te… Questa guida ti aiuterà a comprendere i concetti e le regole fondamentali per avere successo nel trading.
👉 Scarica la guida gratuita!

Questo si tradurrebbe in un beneficio non indifferente a favore dei nuclei familiari, ma anche l’estensione del bonus gas, prevedendo requisiti meno stringenti, potrebbe essere di grosso aiuto.


FORMAZIONE Trading a 360°. Scarica GRATIS i nuovi EBOOK sul TRADING!

I migliori Broker Forex CFD selezionati da Dove Investire

Broker Caratteristiche Inizia
eToro Licenza CySEC, FCA, ASIC
Social Trading
Deposito minimo 50€
apri ora
ActivTrades Licenza FCA, CSSF
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
XTB Licenza FCA, CySEC, KNF
Piattaforma professionale
Affidabilità e supporto
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 62 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

Aumentano le richieste di prestiti..

Aumentano le richieste di prestiti per l’acquisto di auto. La durata più richiesta di un prestito è mediamente di 60 mesi, con una somma di denaro erogato medio di circa 10.000 euro per l’acquisto di un’auto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.