Home / Finanza Personale / Pensioni / 16,2 milioni di pensionati italiani ha una pensione inferiore ai 1.000 euro

16,2 milioni di pensionati italiani ha una pensione inferiore ai 1.000 euro

fondi-pensione

Quasi la metà dei 16,2 milioni di pensionati italiani, il 46,5%, ha un reddito da pensione inferiore ai 1.000 euro.

E’ quanto emerge dall’indagine Istat sui trattamenti pensionistici nel 2009. Il 14,7% (2,4 milioni) dei pensionati ha redditi inferiori a 500 euro mentre il 31,8% (5,3 milioni) ha redditi tra i 500 e i 1.000 euro. Nel 2009 l’importo complessivo delle pensioni erogate è stato di 253.480 milioni di euro.
Sotto i 1.000 euro ci sono dunque in totale 7,7 milioni di pensionati, poco meno di uno su due. E intanto cresce l’importo complessivo annuo delle prestazioni pensionistiche previdenziali e assistenziali nel Paese: i 253 miliardi e mezzo erogati nel 2009 risultano infatti il 5,1% in più rispetto alla spesa pensionistica del 2008. Considerando ancora la spesa di due anni fa, siamo al 16,68% del Prodotto interno lordo, con una quota sul Pil cresciuta di 1,3 punti percentuali rispetto all’anno precedente.

Si tratta dunque di un’incidenza record. Andando indietro negli anni infatti la percentuale scende ulteriormente: nel 2007 la spesa complessiva per pensioni previdenziali e assistenziali incideva per 15,07%, più o meno come nel 2006 (15,06%). Il dato 2009, anche a causa della crisi, è dunque il più alto di sempre e, ovviamente, dall’inizio della serie storiche sul casellario pensionistico, cioè dal 2002, quando l’incidenza sul Pil era al 15,02%.

Fai Trading su Valute, Materie Prime, Azioni e Molto Altro. Conto DEMO gratuito, Formazione Completa. Vincitore Migliore Broker!

Il 73,9% di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con Markets. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Pensioni, tutti i numeri del 2009
L’indagine basata sul casellario centrale dei pensionati, nel quale sono raccolte le informazioni sulle prestazioni pensionistiche erogate da tutti gli enti previdenziali italiani, pubblici e privati, sottolinea come le prestazioni pensionistiche nel complesso nel 2009 siano state 23.835.812 con un importo medio di 10.634 euro. Le pensioni Ivs (invalidità, vecchiaia e superstiti) sono 18,6 milioni per una spesa complessiva di 228.541 milioni (il 90,2% del totale) e un importo medio di 12.287 euro. Il 50,7% dei trattamenti è rappresentato da pensioni di vecchiaia o anzianità per una spesa pari a 178.421 milioni (70,4% del totale) e un importo medio annuo di 14.752 euro.

Le pensioni assistenziali (invalidità civile, pensioni sociali e pensioni di guerra) sono 4,3 milioni per una spesa di 20.464 milioni di euro (l’8,1% della spesa) in aumento di quasi un miliardo sul 2008 (la spesa era a 19.525 milioni). L’importo medio è pari a 4.728 euro l’anno. Le pensioni indennitarie (quelle erogate a seguito di infortunio o malattia professionale) sono 907.501 per una spesa complessiva di 4.476 milioni.

La spesa complessiva per le prestazioni previdenziali e assistenziali è aumentata del 5,1% sul 2008 soprattutto a causa dell’evoluzione degli importi medi delle prestazioni (+5%) mentre il numero dei trattamenti è rimasto sostanzialmente invariato (+0,1%).

Il maggior incremento della spesa complessiva si segnala per le pensioni sociali (+6,4%) e per le pensioni di vecchiaia (+5,6%). Per le pensioni ai superstiti la spesa è aumentata del 5,3% e per l’invalidità civile del 4,8%.
Fonte: tgcom.mediaset.it


FORMAZIONE Trading a 360°. Scarica GRATIS i nuovi EBOOK sul TRADING!

I migliori Broker Forex CFD selezionati da Dove Investire

Broker Caratteristiche Inizia
Markets.com Licenza CySEC, FSCA
Strumenti di trading avanzati
Strategie personalizzate
apri ora
ActivTrades Licenza FCA, Consob
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
FXCM Licenza FCA, Consob
Zero commissioni
Strumenti di trading esclusivi
apri ora
GMO Trading Licenza CySEC
Demo gratuita
MetaTrader 4 e App Mobile
apri ora
101investing Licenza CySEC
Sconto sullo swap fino al 50%
Piattaforma MT4 e Mobile
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 68 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.