Home / Finanza Personale / Mutui / Trasferire il proprio mutuo presso una nuova banca

Trasferire il proprio mutuo presso una nuova banca

Negli ultimi anni gli italiani che hanno fatto richiesta di una operazione riguardante la surroga del mutuo, sono andati sempre aumentando.

Una ricerca condotta da Mutui.it, ha rilevato che la percentuale di mutuatari che hanno deciso di ricorrere alla surroga, è cresciuta dall’11 al 18% in poco più di un anno.

La surroga del mutuo è un mezzo utile che viene incontro alle esigenze del risparmiatore, consentendogli di accendere un nuovo mutuo presso un istituto di credito diverso, sfruttando l’ipoteca originaria di quello vecchio.
È chiaro che l’opportunità che la surroga concede è unica, poiché permette di ritoccare il proprio mutuo a condizioni più vantaggiose.

Il risparmiatore sarà libero di cercare, nel mercato finanziario, l’istituto di credito che più fa al caso suo, in modo da trasferire il proprio mutuo presso una nuova banca, che gli concederà il finanziamento a condizioni più convenienti.

Il presupposto che sia possibile trasferire il mutuo da una banca a un’altra e che gli istituti di credito non possano impedire per contratto che ciò avvenga, non vuol dire che il mutuatario non sia soggetto a degli obblighi ufficiali da mantenere. Prima di tutto, è essenziale una precisazione, non è possibile modificare tramite la surroga, tutti i termini del mutuo sottoscritto in origine, ad esempio l’importo complessivo deve rimanere inalterato.

FAI TRADING SU CRIPTOVALUTE

www.plus500.com

Scopri tutte le opportunità offerte da Bitcoin, Ethereum, Bitcoin Cash e le altre
Spread bassi, zero commissioni e leva finanziaria

Il prima passo che il cliente deve compiere è richiedere, in forma scritta alla banca subentrante ,di acquisire dalla banca originaria, l’importo esatto del debito residuo. Dopodiché, si dovrà concordare una data nella quale formalizzare l’intera operazione; sarà la nuova banca finanziatrice a comunicare alla banca originaria la data di formalizzazione dell’operazione di surroga.
La banca originaria, entro 10 giorni dalla ricezione della richiesta, dovrà comunicare all’istituto di credito subentrante, l’esatto ammontare del debito residuo del cliente, confermando la data di formalizzazione dell’operazione.
A questo punto, la nuova banca dovrà procedere all’operazione di surroga, formalizzando in un unico atto il contratto di mutuo tra la nuova banca e il cliente, la quietanza di pagamento rilasciata dalla banca originaria, il consenso alla surroga e l’annotazione della surroga stessa a margine dell’ipoteca originaria.

Per dare valore legale all’accordo serve l’intervento di un notaio che dovrà legittimare le sottoscrizioni e redigere l’atto pubblico. La spesa riguardante la stipula dell’atto notarile è a carico del mutuatario; tutte le altre spese, come i costi d’istruttoria e di perizia, legati alle pratiche di surroga del mutuo, ricadono, invece, sulla banca subentrante.
Il mutuatario che vorrà avvalersi della surroga del mutuo, non dovrà affrontare grandi spese, infatti non è prevista nessuna commissione bancaria e nessuna imposta sostitutiva.


Trai vantaggio dall’instabilità del mercato

Apri un conto di trading

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti sui indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

Come e perchè rinegoziazione del mutuo..

Rinegoziare il mutuo significa cambiare delle caratteristiche del mutuo mentre sostituzione del mutuo è praticamente la chiusura del mutuo e apertura di un nuovo mutuo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *