Home / Finanza Personale / Mutui / Taglio dei tassi da parte della BCE, cosa succede ai mutui e spread

Taglio dei tassi da parte della BCE, cosa succede ai mutui e spread

La notizia tanto attesa è arrivata, venerdì la Bce ha abbassato il costo del denaro dello 0,10% portandolo al minimo storico dello 0,15% dal già ridottissimo 0,25% di prima.

L’ultimo taglio dei tassi risaliva a novembre 2013 e sembrava fosse stato toccato il minimo assoluto e invece non lo è stato.

Mai nella storia i tassi di interesse hanno toccato lo 0,10%. La notizia già nella giornata di venerdì ha dato forza alle borse e abbassato ulteriormente lo spread.

La scelta della BCE ha l’obbiettivo di stimolare l’economia, abbassare la quotazione dell’euro e allontanare lo spettro della deflazione.

FAI TRADING SU CRIPTOVALUTE

www.plus500.com

Scopri tutte le opportunità offerte da Bitcoin, Ethereum, Bitcoin Cash e le altre
Spread bassi, zero commissioni e leva finanziaria

Le conseguenze immediate non sono solo l’abbassamento dello spread, ma anche quella sugli interessi dei mutui anche se molto contenuti. Infatti per chi ha un mutui il calo sarà dell’ordine dell’1% appena.

I mutui come sappiamo seguono l’andamento dell’Euribor e dell’Eurirs. Il taglio dei tassi molto probabilmente farà risparmiare qualche cosa ma sono già a livelli minimi vicini allo zero.

Il taglio dei tassi potrebbe però toccare gli spread dei mutui, vale a dire l’aliquota applicata dalle banche. Questo potrebbe portare dei buoni vantaggi per quelle famiglie che il mutuo lo devono ancora fare. Sembrerebbe che le previsioni dello spread possano scendere al di sotto del 2% a fine anno.
Questa è comunque una buona notizia anche per chi il mutuo che l’ha già in quanto, se fatto nei momenti della crisi, la possibilità di fare una surroga del proprio mutuo, offrirà grandi vantaggi economici con un tasso più conveniente.


Trai vantaggio dall’instabilità del mercato

Apri un conto di trading

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L’amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza.
Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti sui indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore.
Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

Il nuovo taglio dei tassi fa controllare le quotazioni dell’euro

La Banca centrale europea decide per un nuovo taglio dei tassi portandoli a 0.05%. La notizia fa crollare l'euro nei confronti delle altre valute

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *