Quando è ora di fare la surroga del proprio mutuo?

Siete uno di quei clienti che hanno stipulato un mutuo ormai da diversi anni?
Oggi il tasso Bce ormai da 18 mesi attorno all’1%, Euribor ai minimi storici e mai sopra all’1% ormai da mesi, contro la media del 3% degli anni scorsi.
Percentuali e strani indici finanziari si riflettono sulle vostre tasche tramite le rate che pagate alla banca, poichè queste variano proprio in base all’ammontare dei tassi percentuali.
Insomma, come comportarsi?
Una soluzione c’è: rinegoziare i termini del proprio mutuo, oppure addirittura optare per la surroga dello stesso finanziamento.
Ma vediamo di procedere in maniera ordinata.
Vi siete accordi che il vostro tasso è troppo alto? Il primo passo è quello di individuare il debito residuo nei confronti dell’istituto di credito (differenza tra il capitale chiesto in prestito alla banca che ha concesso il mutuo e quello sinora restituito), oltre che di tenere bene a mente importo dell’ultima rata, Taeg e anni mancanti all’estinzione del mutuo.
In seguito, non resta che passare al vaglio tutte le offerte delle altre banche: mutuo con il cap, tassi fissi o variabili e quant’altro. Analizzate tutto, senza lasciare nulla al caso.
Fate i semplici calcoli del caso, con lo scopo di scoprire se con un’altra formula riuscireste a spendere meno.
E ora? Non resta che recarsi presso la propria banca, e fare presente la situazione: “con quest’altro istituto spenderei meno”.
Questa si chiama rinegoziazione dei termini, che il vostro istituto di credito può accettare di portare avanti o meno, anche se solitamente si riesce ad ottenere una diminuzione dei tassi (pur di non perdere il cliente).
Se, al contrario, la banca decide di non accettare la rinegoziazione, avete la possibilità di trasferire il vostro mutuo presso un altro istituto gratuitamente e senza che nessuno possa obbligarvi a rimanere dove non volete. “Non possono essere imposte al cliente spese o commissioni per la concessione del nuovo mutuo, per l’istruttoria e gli accertamenti catastali, che si svolgono secondo procedure di collaborazione interbancaria improntate a criteri di massima riduzione dei tempi, degli adempimenti e dei costi connessi”, spiega l’ultima Legge Finanziaria 2008. Per questo, non dovrete far altro che inoltrare la domanda di surroga e attendere l’ok. Ovviamente il tutto a costo zero. Fonte: ciakprestitiemutui.com


FORMAZIONE Trading a 360°. Scarica GRATIS i nuovi EBOOK sul TRADING!

I migliori Broker Forex CFD selezionati da Dove Investire

Broker Caratteristiche Inizia
ActivTrades Licenza FCA, Consob
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
Capixal Licenza CySEC
Piattaforma MT4 e Mobile
Oltre 350 CFD disponibili
apri ora
eToro Licenza CySEC, FCA
Social Trading
Protezione dei fondi
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 67 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

Incoraggiante ascesa delle compravendite di abitazioni

Lo scorso anno in Italia c’è stata una moderata quanto incoraggiante ascesa del numero delle compravendite di abitazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.