Polizza assicurativa per il mutuo

L’Isvap ha recentemente evidenziato che le polizze assicurative relative ai contratti di mutui per l’acquisto della casa sono molto alte.

Le aliquote medie provigionali si attestano su valori altissimi, si parte da un 44 % fino a toccare la soglia del 79%.

In sostanza, le polizze sui mutui, lungi dall’essere uno strumento in più di tutela del mercato in generale, sono diventate operazioni di speculazione economica fine a se stessa, il giro di soldi che ruota intorno a queste operazione è negli ultimi 3 anni salito a quota 2,4 miliardi di euro.

E’ evidente che siamo in presenza di un grande business che avvantaggia i soggetti erogatori di credito.

A fronte di questi dati dell’Isvap, è arrivato un commento dell’Abi, associazione di categoria degli istituti bancari che prende atto di queste cifre enormi e si dice pronta a trovare delle soluzioni al problema.

Nel comunicato, l’Abi asserisce che “Intendiamo proseguire sulla trasparenza vera e sostanziale e chiediamo di essere invitati al tavolo di consultazione in tempi brevi per trovare una soluzione assieme all’Autorità e alle associazioni dei consumatori; vogliamo trovare soluzioni vere e concrete, dove il cliente possa sapere i costi e poter scegliere”.

✅ Stai cercando un corso completo su come realizzare profitti con il trading? Questo è l’ebook che fa per te… Questa guida ti aiuterà a comprendere i concetti e le regole fondamentali per avere successo nel trading.
👉 Scarica la guida gratuita!

Tra le possibili soluzioni a questo problema, l’abi reputa positivo che il cliente possa richiedere un preventivo all’istituto bancario che in tempi certi deve dichiarare se accettare o meno la proposta del cliente.

Attualmente la situazione non è definita nel senso che occorrerà aspettare nei prossimi mesi per capire se la concertazione tra le associazioni di categoria possa dare dei benefici; certo è che questa questione spinosa deve coinvolgere non solo l’Abi e le associazioni dei consumatori, ma anche il governo che deve farsi carico di questo squilibrio economico.

La proposta dell’Abi di dare al cliente la possibilità di chiedere un preventivo è per il momento di difficile interpretazione, è troppo presto per poter dire che sia una soluzione la problema, va analizzato in che modo il cliente può chiedere il preventivo, in cosa consiste questo preventivo ecc.. certo è che questa proposta non corregge il tiro ad una sproporzione contrattuale che si fa sempre più significativa tra banche e consumatori.


FORMAZIONE Trading a 360°. Scarica GRATIS i nuovi EBOOK sul TRADING!

I migliori Broker Forex CFD selezionati da Dove Investire

Broker Caratteristiche Inizia
ActivTrades Licenza Consob, FCA, CSSF
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
XTB Licenza FCA, CySEC, KNF
Piattaforma professionale
Affidabilità e supporto
apri ora
IG Licenza FCA, BaFin, Consob
Oltre 45 anni di esperienza
Trading su CFD e Turbo24
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 62 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

Consigli per risparmiare denaro sui libri e corredo scolastico

Per mandare a scuola i figli nel nuovo anno scolastico si troveranno nuovamente e puntualmente a far fronte ai rincari dei libri di scuola. Come risparmiare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.