Dal 1° luglio 2010 si allungheranno i tempi per l’erogazione dei mutui

Con la finanziaria è prevista anche una riforma del catasto, che però potrebbe avere effetti collaterali non trascurabili sui mutui e anche sulla solidità patrimoniale delle banche. Infatti, la norma prevede la nascita dell’Anagrafe Immobiliare Integrata, che sarà gestita dall’Agenzia del Territorio, e a partire dal 1 gennaio 2011, avrà il compito, tra l’altro, di erogare l’attestazione integrata ipotecario-catastale.

La norma contiene un comma che prevede che dal 1° luglio 2010 “saranno nulli gli atti pubblici e le scritture private autenticate tra vivi aventi ad oggetto il trasferimento, la costituzione o lo scioglimento di comunione di diritti reali su fabbricati già esistenti“, qualora non vengano rispettate le nuove indicazioni in particolare riguardo la conformità delle planimetrie che andranno allegate a tali atti.

✅ Stai cercando un corso completo per avere successo con il trading? Questo è l’ebook che fa per te… Una guida completa al trading scritta con parole semplici e comprensibili, per aiutare gli aspiranti trader a muoversi con sicurezza.
👉 Scarica la guida gratuita!

La questione è che tra i “diritti reali” vi sono anche quelli di garanzia, con la conseguenza che in ipotesi di nullità di tali atti, i mutui ipotecari diverrebbero automaticamente “semplici” crediti chirografari, con conseguente impatto sul capitale delle banche e potenzialmente sulla stabilità dell’intero sistema.

Inoltre, la norma così come è impostata imporrebbe la sospensione della stipula del contratto di finanziamento ogni qual volta si rilevasse una “difformità allo stato di fatto dell’immobile dei dati catastali” e delle planimetrie relative all’immobile stesso, sospensione necessaria per espletare le formalità per la regolarizzazione dello stato dell’immobile, con un potenziale allungamento significativo dei tempi medi per l’erogazione del mutuo.

Tanto più che, come evidenzia Bruno Iambrenghi, Business Development Manager di Supermoney: “A queste lungaggini burocratiche va aggiunta la difficoltà di decidere tra i vari mutui offerti dalle banche, sul tipo di tasso da adottare, l’incidenza della rata e molto altro ancora“.
Fonte: banknoise.com


FORMAZIONE Trading a 360°. Scarica GRATIS i nuovi EBOOK sul TRADING!

I migliori Broker Forex CFD selezionati da Dove Investire

Broker Caratteristiche Inizia
ActivTrades Licenza Consob, FCA, CSSF
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
XTB Licenza FCA, CySEC, KNF
Piattaforma professionale
Affidabilità e supporto
apri ora
IG Licenza FCA, BaFin, Consob
Oltre 45 anni di esperienza
Trading su CFD e Turbo24
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 62 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

La spread influenza mutui, prestiti e finanziamenti a lungo termine

Ovunque si parla di spread e il suo significato non è da poco! Si tratta del ricarico che ogni banca decide di aggiungere al tasso di base quale proprio ricavo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.