Home / Finanza Personale / Assicurazioni / Rc auto: Novità importanti da gennaio 2013

Rc auto: Novità importanti da gennaio 2013

Qualcosa di importante è cambiato nelle assicurazioni Rc auto. Ad essere precisi cambierà, perché dal 1 gennaio 2013 i contratti Rc auto in scadenza non ci sarà più nessun rinnovo automatico né tolleranza. Lo ha stabilito un Decreto del Governo Monti che prende il nome di Sviluppo Bis.

Con questo decreto non esisteranno più i 15 giorni di tempo di proroga per pagare la propria assicurazione auto e sarà eliminata la tolleranza dei 5 giorni verso la legge.

Fino ad ora si è potuto godere di questo “bonus” che permetteva all’assicurato di essere coperto dalla propria assicurazione fino a 15 giorni dalla scadenza. Proprio grazie alla clausola di tacito rinnovo della polizza, l’assicurato che non aveva richiesto la disdetta, poteva godere della copertura assicurativa pur in assenza di pagamento di quest’ultima.

Dal prossimo anno le cose non saranno più così. Chi non rinnoverà la propria assicurazione entro la data di scadenza e si trovi alla guida con la polizza scaduta andrà incontro ad una sanzione di 798 euro e il sequestro immediato del veicolo finalizzato alla confisca.

SCOPRI LA DIFFERENZA

www.activtrades.com/it/

Fai trading su Forex e CFD con un Broker affermato
Supporto Clienti Pluripremiato, Protezione dei fondi, Conto demo gratuito

Bisognerà quindi stare attenti in quanto il nuovo codice civile non ammette più scuse. La scadenza sarà effettiva dalle ore 24 del giorno della conclusione del contratto.

Il nuovo decreto, attivo dal primo gennaio, avrà lo scopo di escludere il rinnovo tacito delle polizze assicurative, con l’obbiettivo di far aumentare la concorrenza tra le compagnie assicuratrici e la riduzione dei premi delle Rc auto.

Per quanto riguarda le polizze al momento in corso le compagnie di assicurazione dovranno comunicare per iscritto ai contraenti la perdita di efficacia della clausola del tacito rinnovo in anticipo rispetto alla scadenza del termine originariamente pattuito.

Ora non ci resta che sperare che sacrificando i 15 giorni di tempo per il rinnovo della polizza scaduta, questo nuovo decreto possa veramente creare maggiore concorrenza verso le compagnie di assicurazione con effetto di riduzione dei premi.
Fonte: assicurazione-auto.supermoney.eu e oggi.it


Qualunque tipo di trader tu sia, ITRADER ti offre ciò che stai cercando!

Migliori Broker Forex e CFD

Broker Caratteristiche Inizia
Itrader Licenza CONSOB, CySEC
Conto clienti protetto
Broker ECN
apri ora
24Option Licenza CONSOB, CySEC
Supporto clienti
Formazione professionale
apri ora
activtrades Licenza CONSOB, FCA
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
GMO Trading Licenza CySEC
Demo gratuita
MetaTrader 4 e App Mobile
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 68 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Regolamento dei commenti di Dove Investire

Puoi commentare anche come ospite secondo le finalità della Privacy Policy e della normativa privacy Disqus.

Leggi il nostro REGOLAMENTO dei commenti prima di commentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.