Home / Finanza Personale / Assicurazioni / Polizze vita tradizionali, attenzione al valore di riscatto

Polizze vita tradizionali, attenzione al valore di riscatto

Dopo aver parlato delle polizze vita e come funzionano, oggi analizziamo il vero valore di riscatto.
Le polizze vita tradizionali per chi le sottoscrive, magari per una durata contrattuale molto lunga, possono rivelarsi alquanto deludenti nel caso in cui il contraente ne chieda la liquidazione anticipata, ovverosia la restituzione delle somme versate in anticipo rispetto alla scadenza del contratto assicurativo. A mettere in evidenza questa situazione è il CTCU, Centro Tutela Consumatori Utenti, sottolineando in particolare come la liquidazione anticipata della polizza vita tradizionale, in base al cosiddetto valore di riscatto, possa comportare a carico del contraente delle minusvalenze rilevanti.

FAI TRADING SU CRIPTOVALUTE

www.plus500.com

Scopri tutte le opportunità offerte da Bitcoin, Ethereum, Bitcoin Cash e le altre
Spread bassi, zero commissioni e leva finanziaria

L’esempio di una persona che otto anni fa aveva stipulato una assicurazione vita tradizionale, la cosiddetta polizza di capitalizzazione per una durata pari a ben 25 anni. La polizza era stata venduta sulla base della “promessa” che già dopo cinque anni questa sarebbe stata in grado di generare delle plusvalenze a favore dell’assicurato; e invece in otto ani, dopo aver versato oltre 12 mila euro, il valore di riscatto della polizza risultante è stato inferiore a 8.000 euro comportando a carico dell’assicurato una minusvalenza superiore al 35%.

Insomma, andare a riscattare una polizza vita tradizionale in anticipo significa, in base all’esempio riportato dal CTCU, andare a disinvestire in perdita anche in virtù del fatto che queste polizze quasi sempre hanno dei costi, i cosiddetti “caricamenti”, fin troppo elevati, ragion per cui per riuscire quantomeno a recuperare il capitale versato con il valore di riscatto passano anni e anni.

Per questo il Centro Tutela Consumatori ricorda come la polizza vita tradizionale rappresenti una combinazione tra il rischio morte e l’accumulo di capitale, ragion per cui è meglio andare a coprirsi a livello assicurativo con due prodotti distinti altrimenti si rischia, in caso di riscatto anticipato, di andare a perdere svariate migliaia di euro.


Trai vantaggio dall’instabilità del mercato

Apri un conto di trading

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L’amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza.
Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti sui indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore.
Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *