Home / ETF / Investire sugli ETF. Vantaggi e svantaggi di questa forma di investimento

Investire sugli ETF. Vantaggi e svantaggi di questa forma di investimento

Tra le diverse soluzioni di investimento su cui affidarsi oggi, ottime possibilità sono offerte dagli ETF. Per chi non conosce gli ETF, Exchange Traded Fund (dall’inglese Fondi trattati in Borsa), si tratta di una particolare tipologia di fondo d’investimento paragonabili a fondi indicizzati e scambiati in borsa al pari di una qualsiasi attività quotata come ad esempio un indice azionario, un paniere di titoli o una materia prima.

Che cosa sono gli ETF

Gli ETF si collocano tra un titolo azionario e un fondo comune, consentendo di sfruttare entrambi i punti di forza. La negoziazione avviene in Borsa in tempo reale come avviene per le azioni o altri asset, per mezzo di una banca o un intermediario autorizzato.

Gli ETF , come i fondi comuni di investimento, investono in una pluralità di azioni e possono replicare un indice, un settore o un insieme di aziende di una determinata zona geografica. Chi acquista una quota di ETF investe nell’insieme dei titoli che formano l’indice e guadagnerà o perderà a seconda del suo andamento complessivo.

Una delle caratteristiche degli ETF è la replicabilità, che lo rende lo strumento ideale per operazioni di indicizzazione, il cui valore e andamento dipendono  dalla sola composizione dell’indice o della attività cui fa riferimento.

Al pari di un fondo, anche gli ETF godono delle caratteristiche di diversificazione e riduzione del rischio, ma trattandosi di strumenti negoziati in tempo reale, il valore aggiunto di un ETF rispetto ad un normale fondo consiste proprio nella possibilità di conoscere in ogni istante l’effettivo valore di mercato del prodotto, e non una sola volta al giorno.

Gli ETF inoltre sono caratterizzati dai bassi costi per chi li utilizza. Non ci sono spese di sottoscrizione e di uscita, ma solo il costo per l’acquisto in Borsa e hanno commissioni di gestione limitate. Nella sostanza, sono un’alternativa diretta ai fondi delle rispettive categorie: azionari, obbligazionari, commodities ecc.

Investire sugli ETF offre notevoli vantaggi, anche se in alcune situazioni di mercato possono incorrere in situazioni svantaggiose. E’ bene quindi capire quali sono i vantaggi e gli svantaggi degli ETF.

Vantaggi degli ETF

  • Accessibilità e flessibilità – Gli ETF possono esser comprati e venduti come semplici azioni, tramite una banca, una sim o un broker online, semplicemente inoltrando un ordine con il relativo codice ISIN dello strumento o applicando direttamente dal book di negoziazione.
  • Diversificazione – Investire sugli ETF consente di prendere posizione su un intero indice di mercato (azionario, geografico, settoriale, obbligazionario, su una singola materia prima o su un paniere di commodities), diversificando e diminuendo il rischio dell’investimento.
  • Replica dell’indice benchmark o della materia prima sottostante – Gli ETF consentono di ottenere un rendimento pari a quello dell’indice benchmark di riferimento o della materia prima sottostante.
    La perfetta correlazione tra ETF e indice o materia prima sottostante è garantita dagli arbitraggi che gli intermediari (market makers) possono effettuare tra il valore dell’Etf ed il valore delle azioni che compongono il fondo o il prezzo della commodity di riferimento.
  • Costi di gestione contenuti – Contrariamente ai fondi tradizionali, gli strumenti quotati su ETF sono caratterizzati dai bassi costi per chi li utilizza. Per investire in ETF si paga solo la commissione di negoziazione dovuta alla propria Banca/Sim al fine di operare sul mercato di Borsa.
  • Liquidità – La liquidità degli ETF è garantita dalla presenza di market maker, detto specialist, che si impegna a quotare un prezzo di acquisto e uno di vendita, con obblighi di quotazione in continua, in conformità di uno spread massimo e di una quantità minima stabiliti dal regolamento di Borsa.

Svantaggi degli ETF

  • Livello di rischio – Gli ETF sono prodotti caratterizzati da un profilo di rischio medio alto, in quanto legati all’andamento del mercato sottostante (azionario, obbligazionario, materia prima). La diversificazione permette di ridurre il rischio specifico di un singolo titolo, ma non elimina il rischio di mercato.
  • Emissione riservata solo agli investitori istituzionali – Solo i player istituzionali possono trattare direttamente con le società emittenti degli ETF. Gli investitori privati possono negoziare questi strumenti solamente nel mercato secondario attraverso un broker.
  • Spread bid/ask – In caso di un supporto non adeguato alla liquidità degli ETF da parte dello specialist, lo spread denaro/lettera può ampliarsi eccessivamente.

Fiscalità degli ETF

Gli ETF sono strumenti di investimento conformi alle direttive europee, pertanto, se si sceglie il regime fiscale amministrato viene effettuata una ritenuta fiscale a titolo di imposta del 26%, operata automaticamente dalla banca/broker/Sim che provvede a distinguere i “redditi di capitale” dai “redditi diversi”. In caso di regime fiscale amministrato l’investitore privato non ha alcun altro obbligo e non deve dichiarare questi proventi nella propria dichiarazione dei redditi in quanto trattenuti alla fonte. In caso contrario dovranno essere indicate nella dichiarazione dei redditizi nell’anno successivo.

Investire sugli ETF – Conclusione

La flessibilità e la trasparenza degli degli ETF rispetto ai fondi comuni di investimento, li rendono una ottima soluzione di investimento. Inoltre, la possibilità di operare direttamente sul mercato permette di ridurre al minimo il tempo che intercorre tra la decisione di investimento e l’effettiva realizzazione della stessa: tale caratteristica, ovviamente, assume maggiore importanza in situazioni di turbolenza dei mercati finanziari come quelle che stiamo attraversando.

Resta aggiornato sulle nostre notizie

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite Doveinvestire su Google News, Facebook, Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Per restare aggiornati sulle notizie pubblicate sul nostro portale attiva le notifiche dal pulsante verde in alto (Seguici) o iscriviti al nostro canale Telegram di Dove Investire

Avviso esplicito sui rischi: non ci assumiamo alcuna responsabilità per eventuali perdite o danni commerciali a causa di affidamento sulle informazioni contenute all’interno di questo sito, compresi i dati, le citazioni, i grafici e i segnali di acquisto/vendita. La negoziazione sui mercati finanziari è una delle forme più rischiose di investimento possibili. Tutti i prezzi e i segnali di acquisto/vendita sono indicativi e non adeguati ai fini di negoziazione, inoltre, non sono forniti da un cambio, ma piuttosto dai market maker, quindi potrebbero non essere precisi e possono differire dal prezzo effettivo di mercato. Non ci assumiamo alcuna responsabilità per eventuali perdite commerciali nelle quali si potrebbe incorrere come conseguenza dell’utilizzo di questi dati. Il testo riportato non costituisce attività di consulenza da parte di Dove Investire né, tanto meno, offerta o sollecitazione ad acquistare o vendere strumenti finanziari. Le informazioni ivi riportate sono di pubblico dominio e sono considerate attendibili, ma il portale Dove Investire non è in grado di assicurarne l’esattezza. Tutte le informazioni sono date in buona fede sulla base dei dati disponibili, ma sono suscettibili di variazioni anche senza preavviso in qualsiasi momento dopo la pubblicazione. Si declina ogni responsabilità per qualsivoglia informazione esposta in questa pubblicazione. Si invita a fare affidamento esclusivamente sulle proprie valutazioni delle condizioni di mercato nel decidere se effettuare un’operazione finanziaria e nel valutare se essa soddisfa le proprie esigenze. La decisione di effettuare qualunque operazione finanziaria è a rischio esclusivo dei destinatari della presente informativa.

I migliori Broker Forex CFD selezionati da Dove Investire

Broker Caratteristiche Inizia
Plus500 Licenza ‎ASiC, CySEC, FCA
Il fornitore più quotato di CFD
Piattaforma WebTrader
apri ora
ActivTrades Licenza FCA, Consob
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
Markets.com CySEC, FSCA, FCA e ASIC
Tecnologie all’avanguardia
Strumenti di trading
apri ora
Roinvesting Licenza CySEC
Demo gratuita
MetaTrader 4 e App Mobile
apri ora
GKFX Licenza MFSA, Consob
Fondi dei clienti protetti
Segnali di trading in piattaforma
apri ora
101investing Licenza CySEC
Sconto sullo swap fino al 50%
Piattaforma MT4 e Mobile
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

Questo ETF potrebbe un ottimo investimento per renderti milionario

Un singolo investimento potrebbe renderti ricco in futuro? La risposta è SI. Ecco l'ETF che potrebbe riuscire nell'intendo di farti diventare milionario nei prossimi anni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.