Home / Dove Investire / Investire nei Buoni fruttiferi postali nel 2016

Investire nei Buoni fruttiferi postali nel 2016

investire-buoni-fruttiferi-postali-2016

I buoni fruttiferi postali sono sono emessi dalle Poste Italiane e sono uno degli investimenti preferiti dai risparmiatori soprattutto in questa difficile situazione dei mercati.

Alla domanda dove investire sicuri nel 2016, certamente i buoni fruttiferi postali sono nelle prime posizioni.

Oggi bisogna fare i conti con la difficile situazione dei mercati finanziari a causa delle turbolenze generate dai timori sull’economia cinese, il crollo dei prezzi del petrolio e sulla paura di un ritorno in recessione degli USA. Tutto questo rendono gli investimenti sui titoli azionari, fondi, ecc… molto più rischiosi

In un contesto attuale la possibilità di investire in strumenti coperti dal rischio mercato desta interesse tra gli investitori. Questo è uno dei motivi cui i buoni fruttiferi rappresentano una buona opportunità di investimento / risparmio.

I buoni fruttiferi postali sono veramente sicuri?

SI, i buoni fruttiferi postali vengono considerati sicuri poiché è lo Stato che si fa garante sull’investimento, questo grazie alla Cassa Depositi e Prestiti (CDP).
In questo caso il rischio è dell’emittente, cioè lo Stato Italiano che se dovesse fallire i buoni fruttiferi postali diventerebbero carta straccia.
Il fallimento dello Stato è per ora abbastanza improbabile ma con il rallentamento economico globale, il rischio di recessione degli USA, e l’instabilità dell’Eurozona è un evento che non è così improbabile come poteva invece essere anni fa.

Questi i vantaggi dei buoni fruttiferi postali:

  • Nessuna commissione applicata
  • Quota di iscrizione molto bassa (soli 50€)
  • Tassazione favorevole sui rendimenti annuali calcolata sugli effettivi rendimenti e del 12,5% (contro il 26% sulle rendite finanziarie)
  • Non sono soggetti ad oscillazioni del mercato e il capitale versato è sempre garantito
  • Per capitali inferiori ai 5.000€ non è presente l’imposta di bollo
  • Alcune tipologie di buoni fruttiferi presentano buoni rendimenti se confrontati con altri strumenti a basso rischio

Rendimenti dei Buoni fruttiferi postali

I rendimenti offerti dai buoni fruttiferi variano a seconda della tipologia e dalla durata dell’investimento. I buoni fruttiferi di breve periodo hanno un rendimento nominale piuttosto basso (0,15%) che via via cresce a seconda della durata.

Visto il rendimenti si potrebbe parlare parlare di risparmio che non di vero e proprio investimento. Un risparmio che in un periodo di incertezza dei mercati finanziari, dall’instabilità del sistema bancario e di tutti i rischi che ne conseguono resta quindi una buona opportunità per far fruttare un minimo i propri risparmi.

E’ possibile approfondire l’argomento con questi articoli:


FORMAZIONE Trading a 360°. Scarica GRATIS i nuovi EBOOK sul TRADING!

I migliori Broker Forex CFD selezionati da Dove Investire

Broker Caratteristiche Inizia
Plus500 Licenza ‎ASiC, CySEC, FCA
Il fornitore più quotato di CFD
Piattaforma WebTrader
apri ora
ActivTrades Licenza FCA, Consob
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
Markets.com CySEC, FSCA, FCA e ASIC
Tecnologie all’avanguardia
Strumenti di trading
apri ora
Roinvesting Licenza CySEC
Demo gratuita
MetaTrader 4 e App Mobile
apri ora
GKFX Licenza MFSA, Consob
Fondi dei clienti protetti
Segnali di trading in piattaforma
apri ora
101investing Licenza CySEC
Sconto sullo swap fino al 50%
Piattaforma MT4 e Mobile
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

I consigli per trovare l’investimento sicuro

Dove investire è la domanda comune che ogni nostro visitatore fa prima di entrare in questo blog. Investire sicuri è il sogno di ogni investitore, ma come definire il termine investimenti sicuri?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.