Home / Guida trading / Cosa aspettarci dalle borse nel 2013?

Cosa aspettarci dalle borse nel 2013?

Con la befana le feste sono finite e molte persone ritornano oggi al lavoro, riprendendo la routine quotidiana.

Per gli investitori che hanno preso un periodo di pausa lontano dalle borse, vogliamo comunicare che il nuovo anno è iniziato come era finito il vecchio, in rialzo.

E’ proprio grazie all’accordo tra Democratici e Repubblicani americani per evitare il fiscal cliff che le borse hanno registrato un sprint per la maggior parte dei titoli azionari. ai listini azionari.
Il giorno più esaltante è stato sicuramente mercoledì 2 gennaio, che ha visto Piazza Affari chiudere con un rialzo di circa 4%.
Le restanti poche sedute di borsa, vista il clima vacanziero, sono state abbastanza calme.

Come inizierà questa nuova settimana di borsa?

Difficile dare fare un previsione anche se la sensazione che si è diffusa, è che ci siano possibili ulteriori rialzi.

Però non è cosi facile prevederli.. l’ottimismo diffuso sui mercati i problemi non mancano.
Alcune buone notizie si possono prendere dagli stati uniti in quanto il rischio recessione, ma si trovano a fare i conti con un tasso di disoccupazione che continua a scendere lentamente.
Anche in Europa le cose non vanno meglio. Si salvano solamente i mercati emergenti che, messi da parte i problemi sono tornati a crescere su livelli sostenuti.

L’investimento consigliato per prima parte dell’anno, le lancette indicano le obbligazioni e il mercato azionario ma sicuramente quelle che andranno per la maggiore so o le seconde anche perché in vista di possibili rialzi sul fronte inflazionistico, inevitabili quando arriverà la ripresa dell’economia, a fronte di tassi di interesse vicini allo zero.

Anche per il settore delle commodity è difficile anche fare una previsione oggi. l’oro ha chiuso il 2012 ancora in rialzo (l’undicesimo anno consecutivo al rialzo), anche se nell’ultima parte dell’anno il prezzo dell’oro è sceso sotto livelli 1.700 dollari l’oncia.  Alcuni prevedono che il 2013 chiuderà l’anno con il prezzo dell’oro a prezzo dei 2.000 dollari.

Viste queste previsioni perché non scegliere di investire nel mercato azionario o nel più comune investimento rifugio di eccellenza, oro…?

Per saperne di più, seguite i report sui mercati che verranno pubblicati nel sito www.doveinvestire.com
Fonte: it.finance.yahoo.com


FORMAZIONE Trading a 360°. Scarica GRATIS i nuovi EBOOK sul TRADING!

I migliori Broker Forex CFD selezionati da Dove Investire

Broker Caratteristiche Inizia
NSBroker Licenza MFSA, FCA, Consob
Piattaforma di trading avanzata
Trading su criptovalute
apri ora
ActivTrades Licenza FCA, Consob
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
Roinvesting Licenza CySEC
Demo gratuita
MetaTrader 4 e App Mobile
apri ora
101investing Licenza CySEC
Sconto sullo swap fino al 50%
Piattaforma MT4 e Mobile
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

I trend azionari del 2020 e le previsioni per il 2021

Cosa aspettarci dai mercati nel 2021? Questa l'analisi accurata sui mercati azionari passando da vincitori e sconfitti di quest'anno fino ad arrivare a capire cosa aspettarsi nei prossimi 12 mesi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.