Home / Guida trading / Metodi per battere Warren Buffett in borsa

Metodi per battere Warren Buffett in borsa

Potrebbe essere uno dei migliori investitori del mondo, ma non è particolarmente completo e battere Warren Buffett in borsa non è una cosa impossibile.

È chiamato l’Oracolo di Omaha per una buona ragione; Warren Buffett, il genio degli investimenti e fondatore di Berkshire Hathaway, ha il track record di tutto rispetto dalla sua creazione. Ma mentre le performance del conglomerato Berkshire potrebbe aver avuto una reazione lenta dopo il crollo del mercato azionario indotto dalla pandemia del 2020, il suo prezzo delle azioni è aumentato di quasi il 24% da inizio anno, mentre l’indice di riferimento S&P 500 è aumentato di poco meno del 21%. Questa è una grande differenza quando si confronta un portafoglio buy-and-hold con un benchmark basato su un indice.

Molti investitori sarebbero entusiasti di questo tipo di vantaggio. Battere il mercato è difficile da fare! Eppure, non è assurdo credere di poter non solo battere il mercato, ma forse anche battere Buffett al suo stesso campo. Il trucco sta nel fare con successo ciò che Berkshire Hathaway è per lo più incapace di fare e fare ciò che Buffett non ama particolarmente fare.

Queste le tre cose più importanti che puoi fare in modo diverso da Buffett nella tua strategia di investimento.

Investi in azioni growth che in genere non considera

Il portafoglio di Berkshire Hathaway si è certamente evoluto dai suoi primi giorni orientati verso investimenti value. Ad esempio, la sua più grande partecipazione azionaria in questo momento è Apple (AAPL) – una società in cui Buffett potrebbe non aver nemmeno sognato di investire un paio di decenni fa. La società di software Snowflake (SNOW) è un’altra aggiunta relativamente curiosa alla collezione di azioni del Berkshire, in quanto è piuttosto non redditizia e rimarrà tale per un po’.

Tuttavia, la maggior parte delle posizioni di Berkshire sono in società value come Bank of America, Verizon e Coca-Cola. A Buffett piacciono perché, in primo luogo, comprende i loro modelli di business e, in secondo luogo, pagano dividendi affidabili. Inoltre, non fa male che i titoli value con performance costanti siano storicamente riusciti a raggiungere e persino a superare i record di guadagni che i titoli growth tendono a elargire.

È possibile, tuttavia, che il mercato abbia superato il suo amore resiliente ma tiepido per le azioni value. Dalla metà degli anni ’90, i titoli growth hanno sovraperformato in modo piuttosto affidabile i titoli value nonostante la loro maggiore volatilità. Nel complesso, come gruppo, hanno guadagnato quasi tre volte di più rispetto alle azioni value in quel lasso di tempo.

Questo non vuol dire che ci sia qualcosa di intrinsecamente sbagliato nell’investire in azioni value. Ma rifiutare di essere almeno un po’ speculativi lascia sul tavolo il tipo di guadagni che sono stati elargiti da aziende in crescita come Facebook e Nvidia.

Ti potrebbe interessare: Azioni Growth vs. Azioni Value. Quale strategia di investimento è migliore?

Entra in un’intera posizione in seguito ad un pullback

Come piccolo investitore al dettaglio, godi di un vantaggio che giocatori giganti come Berkshire Hathaway non hanno: quando metti qualche migliaio di euro in un’operazione, il mercato non se ne accorge nemmeno. In relazione alle tue esigenze, ci sarà quasi sempre un sacco di azioni particolari disponibili per l’acquisto o la vendita al prezzo di mercato corrente in un dato momento.

Quando stai cercando di mettere qualche centinaio di milioni o anche un paio di miliardi di euro in una particolare azione, tuttavia, come in genere Buffett, attira l’attenzione della gente. In alcuni casi, può anche spostare in modo significativo il prezzo di un’azione, magari sciogliendo il pullback che ha reso l’azione così attraente in primo luogo.

Non fraintendere. La prospettiva di spostare il mercato non impedisce all’Oracolo di Omaha di guidare il Berkshire dentro o fuori dal mercato. Ma il conglomerato deve essere intelligente e paziente nel modo in cui si muove. Non lo fai, quindi puoi acquistare tutte le azioni che vuoi (finanze permettendo), quando vuoi, sulla maggior parte dei pullback.

Naturalmente, questo presuppone che tu sia effettivamente disposto a entrare in nuove posizioni durante la loro discesa piuttosto che aspettare fino a quando non stanno tornando su… come dovresti essere. La chiave è scegliere in anticipo il prezzo preferito e attenersi ad esso.

Come dice lo stesso Buffett, ‘È molto meglio acquistare un’azienda meravigliosa a un prezzo equo che un’azienda equa a un prezzo meraviglioso‘.

Scopri i diversi settori e diversifica le tue partecipazioni

Forse la responsabilità più trascurata del portafoglio azionario del Berkshire è che, in un dato momento, non è particolarmente ben diversificato.

Dei 323 miliardi di dollari di azioni attualmente di proprietà di Berkshire Hathaway, Apple rappresenta il 40% del valore collettivo. Titoli finanziari come Bank of America, American Express e US Bank costituiscono un altro quarto del portafoglio, senza contare le società di servizi finanziari tra le consociate interamente controllate dal conglomerato, come come Geico Insurance o Berkshire Hathaway Reinsurance. Buffett è anche fortemente esposto a nomi industriali, sia operatori quotati in borsa che società di proprietà del Berkshire come Lubrizol e diverse attività legate alle ferrovie.

Al contrario, è probabilmente sottoesposto ai titoli tecnologici, ai materiali, alla sanità e alle società rivolte ai consumatori.

Non è un difetto fatale. Buffett ha spesso propagandato la filosofia di investimento di ‘compra quello che sai‘, il che è saggio. I suoi accoliti non si stanno allontanando troppo da questo consiglio, anche se potrebbero saperne di più su alcune attività rispetto a Buffett.

Ma non è che questa volontà di concentrare troppo il suo portafoglio in settori familiari non sia tornata occasionalmente a perseguitarlo. Berkshire ha perso molto dai sui suoi investimenti in azioni Delta Air Lines, Southwest Airlines, American Airlines e United Airlines, che ha venduto all’inizio dello scorso anno quando il prima pandemia ha scosso i mercati. Una minore esposizione al settore dei viaggi aerei avrebbe ridotto il dolore dal portafoglio nella prima metà del 2020 e forse impedito a Berkshire Hathaway di sottoperformare l’S&P 500 lo scorso anno.

Dovresti comunque comprendere il modello di business di qualsiasi azienda che acquisti. Ma, piuttosto che evitare attività sconosciute, potrebbe essere intelligente conoscerne di nuove in modo da poter distribuire il rischio su più settori.

Ti potrebbe interessare:

Resta aggiornato sulle nostre notizie

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite Doveinvestire su Google News, Facebook, Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Per restare aggiornati sulle notizie pubblicate sul nostro portale attiva le notifiche dal pulsante verde in alto (Seguici) o iscriviti al nostro canale Telegram di Dove Investire

Avviso esplicito sui rischi: non ci assumiamo alcuna responsabilità per eventuali perdite o danni commerciali a causa di affidamento sulle informazioni contenute all’interno di questo sito, compresi i dati, le citazioni, i grafici e i segnali di acquisto/vendita. La negoziazione sui mercati finanziari è una delle forme più rischiose di investimento possibili. Tutti i prezzi e i segnali di acquisto/vendita sono indicativi e non adeguati ai fini di negoziazione, inoltre, non sono forniti da un cambio, ma piuttosto dai market maker, quindi potrebbero non essere precisi e possono differire dal prezzo effettivo di mercato. Non ci assumiamo alcuna responsabilità per eventuali perdite commerciali nelle quali si potrebbe incorrere come conseguenza dell’utilizzo di questi dati. Il testo riportato non costituisce attività di consulenza da parte di Dove Investire né, tanto meno, offerta o sollecitazione ad acquistare o vendere strumenti finanziari. Le informazioni ivi riportate sono di pubblico dominio e sono considerate attendibili, ma il portale Dove Investire non è in grado di assicurarne l’esattezza. Tutte le informazioni sono date in buona fede sulla base dei dati disponibili, ma sono suscettibili di variazioni anche senza preavviso in qualsiasi momento dopo la pubblicazione. Si declina ogni responsabilità per qualsivoglia informazione esposta in questa pubblicazione. Si invita a fare affidamento esclusivamente sulle proprie valutazioni delle condizioni di mercato nel decidere se effettuare un’operazione finanziaria e nel valutare se essa soddisfa le proprie esigenze. La decisione di effettuare qualunque operazione finanziaria è a rischio esclusivo dei destinatari della presente informativa.

FORMAZIONE Trading a 360°. Scarica GRATIS i nuovi EBOOK sul TRADING!

I migliori Broker Forex CFD selezionati da Dove Investire

Broker Caratteristiche Inizia
ActivTrades Licenza FCA, Consob
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
Roinvesting Licenza CySEC
Demo gratuita
MetaTrader 4 e App Mobile
apri ora
101investing Licenza CySEC
Sconto sullo swap fino al 50%
Piattaforma MT4 e Mobile
apri ora
Brokereo Licenza CySEC
No commissioni su CFD
Segnali di trading
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 74 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

I migliori Fondi Indicizzati S&P 500 (ETF) su cui investire i propri risparmi

I fondi indicizzati S&P 500 sono strumenti di investimento perfetti per costruire ricchezza a lungo termine. Questi i migliori fondi indicizzati S&P 500 su cui investire

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.