Home / Guida trading / La Rbnz lascia i tassi invariati. Le oceaniche protagoniste sui mercati valutari

La Rbnz lascia i tassi invariati. Le oceaniche protagoniste sui mercati valutari

La Rbnz lascia invariato il tasso Ocr all’1%, come da previsioni e nello statement si legge che il Comitato ha deciso di non modificarlo in quanto le condizioni attuali della congiuntura non giustificano un cambiamento significativo delle prospettive di politica monetaria e un tasso di sconto costante è necessario per garantire una crescita dell’inflazione verso i target considerati.

Il dollaro neozelandese, che aveva guadagnato terreno durante tutta la seduta di ieri, in vista di questa decisione, ha ripiegato leggermente dai massimi di 0.6347 ai livelli attuali di 0.6320. Si segnala anche, per completezza di informazioni che la bilancia commerciale neozelandese, uscita anch’essa stanotte, ha fatto registrare un dato in linea con le attese a -5.4 miliardi su base annua con un passivo su base mensile ad agosto di 1.56 miliardi di dollari. L’export è stabile a 4.1 miliardi così come l’import rimane a 5.7 miliardi, sempre su base annua.

Tecnicamente il dollaro neozelandese sembra avviarsi ad una fase di consolidamento che non possiamo ancora definire inversione, in quanto non vi sono ancora minimi superiori a determinarne il cambiamento, però si segnala, almeno nel breve termine, la presenza di bid che emergono dopo mesi e mesi di discesa 0.6290-00 rappresenta il supporto di breve termine da tenere per evitare il retest dei minimi.

Sul dollaro australiano invece, segnaliamo la dichiarazione di Lowe, governatore della Rba, il quale ieri ha affermato che i fattori fondamentali alla base delle prospettive di lungo termine per l’economia australiana, rimangono forti e solidi e l’economia dovrebbe aver raggiunto il punto di svolta. Inoltre ha ribadito che il Consiglio direttivo potrebbe ancora allentare ulteriormente la politica monetaria, per sostenere la crescita e compiere ulteriori progressi per giungere alla piena occupazione e raggiungere i target di inflazione, ma alla fine ha aggiunto che l’inflazione aumenterà anche se per quest’anno rimarrò al di sotto del punto medio dell’intervallo definito come target. AudUsd che resta più debole di Nzd nel breve termine, ma si deve segnalare che osservando i due tassi di cambio da fine luglio ad oggi (AudUsd e NzdUsd), si nota come Nzd abbia perso 530 pips circa dai massimi ai minimi, pari all’8% mentre AudUsd, “solamente” 400 pips circa, pari al 5.8%. Ergo Nzd necessita probabilmente di una correzione maggiore per ritrovare quell’equilibrio a cui tendono spesso le due valute.

Intanto ieri il Presidente Trump ha ricordato che gli Usa stanno cercando giustizia per quel che riguarda gli scambi commerciali e per questo il Wto ha bisogno di un profondo e radicale cambiamento. Ma non solo la Cina è stata presa di mira dal Presidente ma anche India e Giappone con il quale sta per essere concluso un accordo sul commercio considerato decisivo dallo stesso Trump. Intanto nuove aperture al dialogo si segnalano in Cina con il Ministro degli esteri Wang che ha affermato che una maggiore integrazione è la strada da percorrere e entrambi non possono sopravvivere senza l’altro.

Sul fronte delle altre valute, segnaliamo la stabilità dell’EurUsd, ancorato tra 1.1025 e 1.0970, così come la sterlina rimane tra 1.2400 e 1.2500, almeno per il momento, in cui non si segnalano grosse novità sul fronte della Brexit. Detto ciò però va segnalato che la Corte Costituzionale inglese ha dichiarato illegale l’atto di Johnson di chiudere il Parlamento. In ogni caso, sulla Brexit non ci sono novità nel senso che il no deal brexit è stato dichiarato illegittimo con una legge per cui si dovrà arrivare ad un accordo o prorogare, cosa che allo stato attuale, sembra la soluzione più probabile. Poco interessante anche UsdsJpy che resta sopra i minimi chiave a 107.00 e UsdCad che rimane nel range 1.3220 1.3310. Poco da segnalare quindi anche sui cross di Euro e Gbp, così come quelli dello Jpy che risentono della bassa vola dei cambi originali.

Saverio Berlinzani per ActivTrades.

ActivTrades

Profilo dell’analista

Saverio Berlinzani

Nel 1989 inizia il suo percorso lavorativo nel mercato valutario come spot trader per il Banco Lariano. Dal ’91 per la Banque San Paolo di Parigi come trader su lira e franco francese. Dal ‘92 presso il Banco Lariano di Milano spot trader su tutte le valute SME. Dal ’95 per Swiss Bank Corporation capo cambista – Lugano, Ginevra, Londra.

In questi anni, oltre alla specializzazione sul mercato dello spot come market maker, ha sviluppato conoscenze del mercato dei derivati come trader di posizionamento per l’Istituto (Opzioni vanilla ed esotiche), nonché conoscenza diretta delle valute legate ai paesi emergenti (carry trades).

Dal ’98 è rientrato in Italia come Libero professionista in qualità di Consulente Finanziario e Patrimoniale – Presidente e socio fondatore di una società broker in forex. Dal 2009 ad oggi, trader indipendente nel mercato valutario fondatore del sito www.saveforex.it, community di traders con cui condivide quotidianamente in tempo reale la sua operatività forex attraverso una chat e un webinar live.

Chi è ActivTrades

ActivTrades (www.activtrades.eu/it) è un Broker specializzato nella negoziazione di Forex e CFD. Fondata nel 2001, è oggi una delle società leader del settore.
Il suo obbiettivo è quello di massimizzare le attività di trading dei propri clienti, offrendo ad essi una combinazione unica di elementi quali una vasta gamma di strumenti finanziari, spread competitivi e un eccezionale servizio di assistenza.

Dal suo quartier generale, situato nella City di Londra, ActivTrades offre i suoi servizi a una vasta clientela globale che, negli anni, ha potuto apprezzarne l’innovazione continua, l’eccellente ambiente di trading e un’efficace gestione del rischio.

Il Servizio di assistenza ai clienti di ActivTrades è disponibile 24 ore al giorno, da domenica sera a venerdì sera, in 14 lingue tra cui Italiano, Inglese, Francese, Spagnolo, Cinese e Arabo.

La società ActivTrades Plc è autorizzata e regolamentata dalla Financial Conduct Authority. Registrazione presso la FCA n. 434413. Iscritta all’Albo delle imprese di investimento comunitarie con succursale al n. 97. ActivTrades Corp è autorizzata e regolata dalla Securities Commission of The Bahamas. ActivTrades Corp è una azienda commerciale internazionale registrata nel Commonwealth delle Bahamas, con numero di registrazione 199667 B.

I vantaggi di fare trading con ActivTrades

Il Broker londinese ActivTrades offre le migliori condizioni di trading confermate dai più prestigiosi riconoscimenti e sostenuta da trader di tutto il mondo

Miglior esecuzione

Trading con precisione a partire da 0,5 pip su EURUSD, senza requote o costi nascosti.

Supporto Clienti Pluripremiato

Assistenza 24/5, via email, chat e telefono in oltre 14 lingue.

Protezione dei fondi

Assicurazione integrativa per proteggerti fino a 1.000.000£

Il trading mobile

Fai trading ovunque tu sia, con la nostra piattaforma web o mobile.

  • No commissioni nè costi nascosti per aprire o chiudere un ordine;
  • Trading a partire da un micro lotto e massimizza la flessibilità del tuo trading con leva;
  • Supporto clienti italiano rapido e disponibile;
  • Le migliori piattaforme di trading;
  • Webinar settimanali e formazione personalizzata con formatori specializzati;
  • Demo gratuita.
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Il 76% di investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD con ActivTrades. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

I migliori Broker Forex CFD selezionati da Dove Investire

Broker Caratteristiche Inizia
Markets.com Licenza CySEC, FSCA
Strumenti di trading avanzati
Strategie personalizzate
apri ora
ActivTrades Licenza FCA, Consob
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
FXCM Licenza FCA, Consob
Zero commissioni
Strumenti di trading esclusivi
apri ora
GMO Trading Licenza CySEC
Demo gratuita
MetaTrader 4 e App Mobile
apri ora
101investing Licenza CySEC
Sconto sullo swap fino al 50%
Piattaforma MT4 e Mobile
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 68 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

La caduta della Sterlina e il ritorno del Risk-off

Le tensioni relative al negoziato sulla Brexit pesano sulla sterlina, mentre sui mercati finanziari sembra che il risk off possa tornare prepotentemente di moda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.