Home / Guida trading / Investire oggi i risparmi

Investire oggi i risparmi

Oggi tutti si domandano come investire i risparmi in un momento come quello attuale. Borse che crollano, debito pubblico alle stelle, spread che ha raggiunto record impensabili e pericolosi, Italia a rischio e osservata speciale sull’attuazione delle misure di risanamento e riforme da parte del Fondo Monetario Internazionale e dall’Europa, pericolo di default della Grecia, tasse che aumentano, inflazione che ha raggiunto il 3,5%. 

Tutti questi fattori hanno fatto crollare la fiducia, e molte certezze dei piccoli e grandi risparmiatori italiani sono venute meno.

Non è facile dare consigli, soprattutto in questo momento. Tentiamo comunque di fare ordine e di analizzare, in base ai possibili scenari futuri, le possibili soluzioni per investire i risparmi tenendo conto dei rischi e delle opportunità che offre il mercato.
Il problema attuale di fondo è quello della fiducia o meno che abbiamo dell’Italia. Se pensiamo che il nostro Paese non vada in default, cioè che non possa fallire, una grossa opportunità è fornita dai titoli di Stato, soprattutto dai Btp sulle varie scadenze (dai 3 ai 15 anni) che hanno raggiunto rendimenti molto alti. Per scadenze più brevi sono da preferire i Bot ad un anno ed i Ctz a 2 anni.

A questo proposito precisiamo che chi acquista Bot è più tranquillo di chi possiede Btp. I Bot hanno scadenza breve e le oscillazioni dei tassi sono contenute, al contrario dei Btp a lunga scadenza che subiscono pesanti oscillazioni dei prezzi, per cui, in caso di vendita anticipata, esiste il rischio di realizzare delle perdite in conto capitale.

SCOPRI LA DIFFERENZA

www.activtrades.com/it/

Fai trading su Forex e CFD con un Broker affermato
Supporto Clienti Pluripremiato, Protezione dei fondi, Conto demo gratuito

Sono da prendere in considerazione anche i Buoni Fruttiferi Postali “BFPDiciottomesi” e “BFPDiciottomesi Plus”, ma il loro rendimento è inferiore a quello dei Bot. Comunque, in questo momento di forti oscillazioni, dovute anche alla speculazione, i titoli di Stato a breve termine sono da preferire.
Se non stiamo tranquilli con i titoli di Stato e pensiamo che l’Italia sia a forte rischio di default, abbiamo altre possibilità di impiego dei risparmi. Per cui, volendo stare alla larga dai titoli di Stato italiani, greci, spagnoli e portoghesi, si potrebbero comprare titoli pubblici tedeschi, svizzeri, olandesi o finlandesi, ma garantiscono tassi più bassi rispetto all’inflazione e alcuni di questi sono a lunga scadenza. E, in questo momento, ripetiamo, è preferibile essere prudenti e stare sul breve termine, tenendo liquidi gli investimenti almeno per una buona percentuale del proprio portafoglio.
Se non vogliamo investire in titoli di Stato perché ritenuti “pericolosi”, a maggior ragione dobbiamo evitare le Borse, adatte in questo momento, solo ai trader e ai forti di cuore.

Cosa rimane, dunque? Il conto corrente bancario o postale, ma non offrono rendimenti adeguati. Anche i pronti contro termine offrono rendimenti interessanti, ma presentano dei rischi.

Tutti siamo d’accordo sulle scadenze brevi e su investimenti liquidi, per cui sono da preferire i conti di deposito che le banche, a corto di liquidità ed in cerca sempre di nuovi clienti, offrono a tassi generosi, con scadenze fino ad 12 mesi, che arrivano anche al 4,5% (ottimo tasso considerando che dal prossimo gennaio la tassazione scenderà dal 27 al 20%) .

Se poi guardiamo con fiducia al futuro, possiamo fare delle scelte (in base all’età ed alla propensione al rischio) anche più lungimiranti e coraggiose sottoscrivendo, per esempio, un pac (piano di accumulo di capitale) in Fondi comuni o in Etf con una percentuale azionaria massima del 50%. E’ chiaro che occorre essere consapevoli che il lungo termine premia questo tipo di investimento in quanto soggetto ad oscillazioni, ma la sistematicità e la pazienza saranno premiati dai rendimenti finali.
Fonte: investireinformati.com


Scuola di Trading in 4 Volumi. Scarica i tuoi nuovi ebook sul trading!
Broker Caratteristiche Inizia
ATFX Licenza FCA
Spread competitivi
Zero commissioni
apri ora
ActivTrades Licenza FCA, Consob
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
ETFinance Licenza CySEC, Consob
Spread stretti
Piattaforma MT4
apri ora
GMO Trading Licenza CySEC
Demo gratuita
MetaTrader 4 e App Mobile
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 68 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

Dove investire i propri risparmi e come farlo in modo sicuro

Dove investire sicuri i propri risparmi? Quali sono le migliori soluzioni per salvaguardare i propri risparmi? Queste le soluzioni migliori per investire in modo sicuro e consapevole

Regolamento dei commenti di Dove Investire

Puoi commentare anche come ospite secondo le finalità della Privacy Policy e della normativa privacy Disqus.

Leggi il nostro REGOLAMENTO dei commenti prima di commentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.