Home / Guida trading / Investire in Borsa con Arthur Conan Doyle

Investire in Borsa con Arthur Conan Doyle

Conan Doyle era un genio ed un maestro della suspance. Nei suoi romanzi polizieschi, famosi in tutto il mondo, il suo personaggio più celebre, Sherlock Holmes, arrivava subito alla conclusione del caso. La restante parte del racconto era dedicata alla spiegazione dei meccanismi e delle deduzioni che avevano portato il grande detective alla soluzione. “Una volta spiegato il ragionamento deduttivo utilizzato, la soluzione appare scontata e banale” era solito ripetere Sherlock allo stupito Watson.

Mi piace molto questo aneddoto perché mostra la potenza delle cose semplici. Se hai assistito ad uno spettacolo di magia sai bene che cosa intendo dire. Anche il più grande spettacolo diventa ‘banale’ una volta svelati i trucchi segreti sulla cui base la magia si fonda. E credo la stessa situazione riguardi anche chi investe in borsa. A volte basta una semplice regola per evitare delle grosse perdite e per ottenere importanti guadagni.

Prima di svelartela, però, è doveroso fare una precisazione. Si tratta di una regola di immediata comprensione ma di difficile applicazione, perché gli ostacoli emotivi che cercheranno di frenarti sono molto forti. Ma tu non farti spaventare ed applicala con fiducia. La regola che sto per esporti si basa su un concetto: i mercati azionari si muovono seguendo delle direttrici di fondo definite trend. E i trend durano spesso molti mesi ed hanno una certa persistenza. Un rialzo delle quotazioni, ad esempio, continuerà per un certo periodo (seppur con delle interruzioni) sino a che un evento esterno o endogeno al mercato farà invertire la rotta. Allo stesso modo il ribasso continuerà fino a che le quotazioni avranno trovato un ‘pavimento’ su cui poggiare per poi ripartire.

FAI TRADING SU CRIPTOVALUTE

www.plus500.com

Scopri tutte le opportunità offerte da Bitcoin, Ethereum, Bitcoin Cash e le altre
Spread bassi, zero commissioni e leva finanziaria

Ecco perché la regola che ti svelo è: “taglia le perdite e lascia correre i profitti”. Immagina di essere incappato in un trend ribassista. Non ha senso restare investito ed assistere inerme alla distruzione dei tuoi risparmi. Come sai bene un mercato al ribasso può fare molti danni al tuo portafoglio e più ampia è la perdita, più difficile sarà il recupero. Tagliare le perdite equivale ad uccidere il mostro fino a che è piccolo e le stesse sono recuperabili. Al contrario, un trend al rialzo può durare anni ed è bene lasciare che i prezzi dei tuoi titoli crescano senza ‘stopparli’.

La risposta alla domanda: “ok Giacomo, come posso implementare questa strategia, nel concreto”? È questa: usa un trailing stop loss. Ecco come procedere. Quando acquisti un titolo azionario, o un ETF che replica un intero indice, fissa una perdita massima che sei disposto ad accettare in percentuale del valore di acquisto. Questo è il primo stop loss, raggiunto il quale venderai tutta la tua posizione.

Se ciò non accade perché il valore del tuo investimento cresce, segui con cadenza settimanale l’andamento del tuo titolo e se questo è cresciuto, ridetermina lo stop loss come percentuale del massimo valore raggiunto. Un esempio ti chiarirà il meccanismo.
Immagina di aver comprato un titolo a 100 euro e di voler accettare una perdita massima del 5%. Il primo livello di vendita sarà pari a 95. La settimana dopo il titolo scende a 96. Tu non fai nulla, perché lo stop non è ancora stato toccato. La settimana successiva il titolo raggiunge un massimo di 110. Il nuovo stop loss sarà il 5% inferiore a questo nuovo valore: 104,50.

A mano a mano che il prezzo del titolo cresce, tu aggiorna il livello di uscita. In questo modo otterrai due risultati molto importanti:

proteggerai i tuoi profitti evitando di vedere i tuoi guadagni sciogliersi come la neve sotto il calore del sole
• non incapperai in perdite così ampie da non essere, di fatto, più recuperabili

La regola di Conan Doyle, la potenza della semplicità ha vinto anche questa volta.

Dedicato alla tua formazione finanziaria

Giacomo Saver, il bancario pentito
www.segretibancari.com


Trai vantaggio dall’instabilità del mercato

Apri un conto di trading

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L’amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza.
Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti sui indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore.
Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

Germania al centro dell’attenzione, mentre prosegue il recupero delle principali borse europee

Dopo il gap ribassista di inizio seduta, ieri si è visto un deciso e pronto recupero delle principali borse europee. Un recupero che prosegue nella giornata odierna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *