Come Investire in un Fondo Indicizzato S&P 500

I fondi indicizzati Standard & Poor’s 500, S&P 500, sono oggi uno degli investimenti più popolari e non c’è da meravigliarsi del perché. L’indice S&P 500 su cui si basano questi fondi ha restituito una media di circa il 10% annuo nel tempo e rappresenta centinaia delle migliori società americane. Con un fondo indicizzato su S&P 500 puoi replicare l’andamento del mercato, invece di cercare di batterlo.

Il leggendario investitore Warren Buffett ha da tempo consigliato agli investitori di acquistare e detenere un fondo indicizzato S&P 500 (ti può interessare: Warren Buffett: le migliori soluzioni di investimento per gli investitori principianti). Quindi, se ne stai prendendo in considerazione uno per il tuo portafoglio, ecco cosa devi sapere per iniziare.

Che cosa sono i fondi indicizzati

Un fondo indicizzato è un tipo di fondo di investimento, un fondo comune o un ETF, basato su un indice. Un indice è una raccolta preimpostata di azioni e un fondo indicizzato imita semplicemente le azioni nell’indice, piuttosto che cercare di scegliere quali azioni andranno bene. Quindi un fondo indicizzato è un tipo classico di investimento gestito passivamente e regola le sue partecipazioni solo quando l’indice sottostante cambia.

Un fondo indicizzato viene generalmente creato attorno a un tema specifico. Ad esempio, possono esserci indici per le società in base alla loro posizione (come gli Stati Uniti), alle loro dimensioni (grandi aziende, come nell’S&P 500), al loro settore (come semiconduttori o sanità) o se pagano dividendi. Un indice può anche essere costituito solo da obbligazioni o solo da obbligazioni di una certa qualità e durata.

Cos’è l’S&P 500?

Sebbene possa esistere un buon numero di indici, i più famosi sono quelli basati sul Dow Jones Industrial Average, sullo Standard & Poor’s 500 e sul Nasdaq 100.

Di questi, l’indice S&P 500 è diventato il punto di riferimento per il mercato azionario americano. Contiene circa 500 delle più grandi società degli Stati Uniti e quando gli investitori parlano di ‘battere il mercato’, l’S&P 500 è considerato lo standard.

Al contrario, il Dow Industrials contiene solo 30 società, mentre il Nasdaq 100 contiene circa 100 società. Sebbene le partecipazioni di questi indici si sovrappongano in qualche modo, l’S&P 500 contiene la più ampia varietà di società in tutti i settori ed è ampiamente diversificato.

Perché agli investitori piacciono i fondi indicizzati S&P 500?

I fondi indicizzati S&P 500 sono diventati incredibilmente popolari tra gli investitori e le ragioni sono semplici:

  • Possiedi molte società: questi fondi ti consentono di possedere una quota in centinaia di azioni, anche se possiedi solo una quota del fondo indicizzato.
  • Diversificazione: questa vasta raccolta di società consente di ridurre il rischio attraverso la diversificazione. Lo scarso rendimento di un’azienda non ti farà molto male.
  • Basso costo: i fondi indicizzati tendono ad essere a basso costo (rapporti di spesa bassi) perché sono gestiti passivamente, piuttosto che gestiti attivamente.
  • Performance solida: i tuoi rendimenti saranno effettivamente pari alla performance dell’S&P 500, che storicamente è stata di circa il 10% annuo in media per lunghi periodi.
  • Facile da acquistare: è molto più semplice investire in fondi indicizzati che acquistare singole azioni, perché richiede poco tempo e nessuna esperienza di investimento.

Questi sono i motivi principali per cui gli investitori si sono rivolti ai fondi indicizzati S&P 500.

Questa la performance dell’S&P 500 dal 1990

Ti potrebbe interessare: Investire in Fondi Indicizzati. Vantaggi, svantaggi e dove investire

Come investire un fondo indicizzato S&P 500

È sorprendentemente facile investire in un fondo S&P 500 e di solito puoi impostare il tuo account per acquistare il fondo indicizzato automaticamente, quindi non dovrai quasi mai guardare l’account.

1. Trova il tuo fondo indicizzato S&P 500

In realtà è facile trovare un fondo indicizzato S&P 500, anche se stai appena iniziando a investire.

Parte della bellezza dei fondi indicizzati è che un fondo indicizzato avrà esattamente le stesse azioni e ponderazioni di un altro fondo basato sullo stesso indice. In questo senso, sarebbe come entrare in cinque ristoranti McDonald’s che servono esattamente lo stesso cibo: quale sceglieresti? Probabilmente sceglieresti il ​​ristorante con il prezzo più basso ed è lo stesso con i fondi indicizzati.

Ecco due criteri chiave per la selezione del tuo fondo:

  • Rapporto di spesa: per determinare se un fondo è economico, ti consigliamo di esaminare il suo rapporto di spesa. Questo è il costo che il gestore del fondo ti addebiterà nel corso dell’anno per possedere il fondo.
  • Commissioni di vendita: se stai investendo in fondi comuni di investimento, vorrai anche vedere se il gestore del fondo ti addebita delle commissioni di vendita. Dovrai evitare completamente questo tipo di spesa. Gli ETF non addebitano alcuna commissione di vendita.

I fondi indicizzati S&P 500 hanno alcuni dei rapporti di spesa più bassi sul mercato. L’investimento in un indice è già più economico di quasi qualsiasi altro tipo di investimento, anche se non selezioni il fondo più economico. Molti fondi indicizzati S&P 500 addebitano meno dello 0,10% all’anno. In altre parole, a quel tasso pagherai 10 euro all’anno per ogni 10.000 euro che hai investito nel fondo.

Ancora una volta, poiché questi fondi sono in gran parte gli stessi, la tua scelta non è una decisione ‘fare o rompere’: puoi aspettarti di ottenere la performance dell’indice, qualunque essa sia, meno il rapporto di spesa o eventuali commissioni che stai pagando. Quindi i costi sono una considerazione importante qui.

Seleziona il tuo fondo e prendi nota del suo simbolo ticker, un codice alfabetico composto da tre a cinque lettere.

2. Vai al tuo conto di investimento o aprine uno nuovo

Dopo aver selezionato il tuo fondo indicizzato, vorrai accedere al tuo conto di investimento, che si tratti della tua banca o di un Broker online. Questi conti ti danno la possibilità di acquistare fondi comuni di investimento o ETF e potresti persino essere in grado di acquistare azioni e obbligazioni in un secondo momento, se scegli di farlo.

Se non hai un account, dovrai aprirne uno, cosa che puoi fare in 15 minuti o meno. Ne vorrai uno che corrisponda al tipo di investimenti che intendi fare. Se stai acquistando un fondo comune di investimento, prova a trovare un Broker che ti permetta di negoziare il tuo fondo comune senza commissioni. Se stai acquistando un ETF, cerca un Broker che lo offra senza commissioni, che è la maggior parte di loro ora.

I migliori Broker offrono migliaia di ETF e fondi comuni di investimento senza commissioni di negoziazione. Ecco l’elenco dei migliori broker per principianti:

Broker Caratteristiche Inizia
Licenza BaFin, Consob
Accesso ai mercati globali
Commissioni competitive
apri ora
ActivTrades Licenza FCA, Consob
Protezione conto clienti
ETF in diversi settori
apri ora
Capixal Licenza CySEC
Piattaforma MT4 e Mobile
Oltre 350 CFD disponibili
apri ora
eToro Licenza CySEC, FCA
Social Trading
Crypto Exchange
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 67 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

3. Determina quanto puoi permetterti di investire

Non devi essere ricco per iniziare a investire, ma devi avere un piano. E quel piano inizia con la determinazione di quanto sei in grado di investire. Dovrai aggiungere denaro regolarmente al conto e dovresti pianificare di tenerlo lì per almeno tre o cinque anni per dare al mercato abbastanza tempo per salire e superare eventuali recessioni.

Meno sei in grado di investire, più è importante trovare un Broker che ti offra costi bassi, perché sono soldi che altrimenti potrebbero andare nei tuoi investimenti.

Una volta che hai capito quanto puoi investire, sposta quei soldi sul tuo conto di intermediazione. Quindi imposta il tuo account per trasferire regolarmente un importo desiderato ogni settimana o mese dalla tua banca.

Vedi qui alcuni esempi di investimenti periodici:

4. Acquista il fondo indicizzato

Una volta che conosci il fondo dell’indice S&P 500 che desideri acquistare e quanto sei in grado di investire, vai al sito web del tuo Broker e imposta lo scambio.

Attenersi al semplice modulo di iscrizione al commercio del Broker, che spesso appare nella parte inferiore dello schermo. Inserisci il simbolo ticker del fondo e quante azioni desideri acquistare, in base a quanti soldi hai messo nel conto.

Se sei in grado di trasferire regolarmente denaro nel conto di intermediazione, molti Broker ti consentono di impostare un programma di trading per acquistare un fondo indicizzato su base ricorrente. Questa è un’ottima opzione per gli investitori che non vogliono ricordarsi di effettuare uno scambio regolare. Puoi impostarlo e dimenticarlo.

Di conseguenza, sarai in grado di sfruttare i vantaggi della media del costo, che può aiutarti a ridurre il rischio e aumentare i tuoi rendimenti.

Ti potrebbe interessare: Dove investire, meglio ETF o fondi comuni di investimento?

Conclusioni

L’acquisto di un fondo indicizzato S&P 500 può essere una decisione intelligente per il tuo portafoglio e questo è uno dei motivi per cui Warren Buffett lo ha consigliato agli investitori.

Cerca ora un fondo o ETF a basso costo e apri un conto di intermediazione, anche se hai solo una conoscenza di base di cosa fare, questa forma di investimento è estremamente facile e adatta ai principianti. Dopo aver investito in questi prodotti, sarai in grado di goderti le solide prestazioni dell’S&P 500 nel tempo.

Resta aggiornato sulle nostre notizie

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite Doveinvestire su Google News, Facebook, Twitter. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Per restare aggiornati sulle notizie pubblicate sul nostro portale attiva le notifiche dal pulsante verde in alto (Seguici) o iscriviti al nostro canale Telegram di Dove Investire

Avviso esplicito sui rischi: non ci assumiamo alcuna responsabilità per eventuali perdite o danni commerciali a causa di affidamento sulle informazioni contenute all’interno di questo sito, compresi i dati, le citazioni, i grafici e i segnali di acquisto/vendita. La negoziazione sui mercati finanziari è una delle forme più rischiose di investimento possibili. Tutti i prezzi e i segnali di acquisto/vendita sono indicativi e non adeguati ai fini di negoziazione, inoltre, non sono forniti da un cambio, ma piuttosto dai market maker, quindi potrebbero non essere precisi e possono differire dal prezzo effettivo di mercato. Non ci assumiamo alcuna responsabilità per eventuali perdite commerciali nelle quali si potrebbe incorrere come conseguenza dell’utilizzo di questi dati. Il testo riportato non costituisce attività di consulenza da parte di Dove Investire né, tanto meno, offerta o sollecitazione ad acquistare o vendere strumenti finanziari. Le informazioni ivi riportate sono di pubblico dominio e sono considerate attendibili, ma il portale Dove Investire non è in grado di assicurarne l’esattezza. Tutte le informazioni sono date in buona fede sulla base dei dati disponibili, ma sono suscettibili di variazioni anche senza preavviso in qualsiasi momento dopo la pubblicazione. Si declina ogni responsabilità per qualsivoglia informazione esposta in questa pubblicazione. Si invita a fare affidamento esclusivamente sulle proprie valutazioni delle condizioni di mercato nel decidere se effettuare un’operazione finanziaria e nel valutare se essa soddisfa le proprie esigenze. La decisione di effettuare qualunque operazione finanziaria è a rischio esclusivo dei destinatari della presente informativa.

FORMAZIONE Trading a 360°. Scarica GRATIS i nuovi EBOOK sul TRADING!

I migliori Broker Forex CFD selezionati da Dove Investire

Broker Caratteristiche Inizia
ActivTrades Licenza FCA, Consob
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
Capixal Licenza CySEC
Piattaforma MT4 e Mobile
Oltre 350 CFD disponibili
apri ora
eToro Licenza CySEC, FCA
Social Trading
Protezione dei fondi
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 67 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

Gli ETF più intelligenti da acquistare con 100 euro in questo momento

I fondi negoziati in borsa sono un modo saggio per investire in alcune delle tendenze più calde del mercato. Questi gli ETF più intelligenti da acquistare con 100 euro in questo momento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.