Home / Guida trading / Analisi di mercato

Analisi di mercato

Nel trading online quando si parla di analisi di mercato ci si riferisce a due tipi di analisi: analisi fondamentale e analisi tecnica.

L’analisi fondamentale è un tipo di analisi serve per cercare di prevedere i movimenti futuri del mercato in base alle notizie economiche relative a un paese.

L’analisi tecnica è invece un metodo che analizza l’andamento attuale del mercato in considerazione dei movimenti passati. In altre parole, si cerca di prevedere le tendenze future utilizzando i movimenti rilevati in passato e con l’aiuto di indicatori forniti dalla piattaforma di trading.

Analisi fondamentale

L’analisi fondamentale valuta la situazione economica dei paesi e il modo in cui le notizie sull’economia influenzano il valore delle loro valute e azioni, oppure il valore dei beni esportati.
Le notizie economiche pubblicate dagli economisti di un paese ha una grande influenza sull’andamento del mercato.
Dal momento che gli Stati Uniti sono la più grande economia del mondo, è molto importante seguirne gli sviluppi.
L’analisi fondamentale si basa sui dati macroeconomici relativi ad un determinato paese o valuta.

Ogni paese o blocco economico (p.es.: l’Eurozona), rilascia mensilmente una serie di statistiche particolarmente significative e molto importanti. Questi annunci hanno spesso un effetto sulla forza della valuta.

Qui di seguito è riportata una serie di tipi di annunci di particolare importanza, in quanto influiscono in modo notevole sui mercati, di solito causando oscillazioni molto forti:
* Aggiornamento dati PIL
* Aggiornamento dati vendite al dettaglio
* Aggiornamento dati tasso impiego/disoccupazione
* Decisioni sui tassi di interesse
* Comunicati dalle riunioni più recenti sulle modifiche dei tassi di interesse
* Comunicati diramati da personaggi influenti del mercato
* IFO business climate survey
* PMI- Purchase Managers Index
* CPI- Consumer Price Index
* ZEW- Sentiment Index (Importante solo per quanto riguarda l’Europa)

Gli annunci relativi al mercato sono gli indicatori della performance di un’economia. I trader più esperti sanno come utilizzare questi annunci nella loro strategia. È importante notare che, prima che un annuncio venga reso pubblico, gli analisti forniscono le loro previsioni. In molti casi, il valore dell’asset riflette quanto riportato nelle previsioni, ma quando quanto il contenuto dell’annuncio vero e proprio differisce dalle previsioni, il mercato può diventare molto più volatile e interessante.

Questo che segue, è un esempio che illustra l’effetto che un tale annuncio può avere sul mercato:
Nell’esempio un comunicato riguardante la decisione presa in merito al tasso di interesse degli Stati Uniti. Le previsioni prevedevano una riduzione dello 0,25%; tuttavia, in realtà il tasso di interesse rimase invariato. Ciò ha contribuito a sostenere il Dollaro USA, il cui apprezzamento lo si può notare sul grafico.

grafici-forex

Analisi tecnica

L’analisi tecnica consiste nello studio e indagine del “comportamento” del mercato utilizzando dei grafici.
I sistemi di trading consentono ai professionisti di analizzare il mercato con vari tipi di grafici.

FAI TRADING SU CRIPTOVALUTE

www.plus500.com

Scopri tutte le opportunità offerte da Bitcoin, Ethereum, Bitcoin Cash e le altre
Spread bassi, zero commissioni e leva finanziaria

L’analisi grafica richiede lo sviluppo delle doti visive. Per sviluppare queste doti, bisogna prima conoscere i tre più comuni tipi di grafici:
Un “Line chart” (grafico a linea) è il più semplice dei tre tipi di grafici. Questo grafico è generato collegando le varie unità di prezzo in un determinato periodo di tempo. Ogni punto rappresenta solo il prezzo di chiusura.
La linea che collega tutti i punti genera un grafico che aiuta a identificare le tendenze, così come i livelli di supporto e resistenza.

Di solito, l’analisi tecnica richiede informazioni più specifiche di quella fornita da un grafico a linea, quindi questo grafico è da considerarsi il meno appropriato per un’analisi approfondita.
Un “Bar chart” (grafico a barre) consiste in linee che indicano diversi livelli di prezzo in un determinato arco di tempo e che sono distribuite su un diagramma.
Queste linee indicano le seguenti informazioni:
Prezzo massimo – questo è il punto più alto della barra e rappresenta la massima spinta rialzista.
Prezzo di apertura – situato sulla sinistra della barra e che rappresenta il prezzo rilevato in sede di apertura della barra. Il prezzo di apertura di una barra è di solito identico al prezzo di chiusura della barra precedente.
Prezzo di chiusura – rivela il risultato della “lotta tra i tori e gli orsi” in corso. Più il prezzo di chiusura è vicino al prezzo massimo, più netta è la vittoria riportata dai tori in quella barra.
Prezzo minimo – questo è il punto più basso della barra e rappresenta la massima spinta ribassista raggiunta nel corso di quella barra.

La distanza tra i punti che determinano il massimo e minimo di una barra rappresenta l’intensità della battaglia tra i tori e gli orsi. Una barra corta indica una certa calma e un mercato tranquillo, mentre una barra lunga indica un mercato volatile e burrascoso.
Il “Japanese candlesticks chart” (grafico a candele giapponesi) è simile al grafico a barre, in quanto anche in esso sono riportati i prezzi di chiusura, apertura, massimi e minimi. Tuttavia, questo tipo di grafico è caratterizzato da una forma diversa, che aiuta a identificare i vari pattern di trading.
La differenza tra i grafici è che, nel Japanese candlesticks chart, i prezzi di chiusura e di apertura sono racchiusi in un rettangolo.

candele-giapponesi

L’uso di colori diversi illustra l’aumento o la diminuzione dei prezzi nel corso della barra. Questo, è il tipo di grafico più comune.

Una candela completa riflette i prezzi di apertura, di chiusura, minimi e massimi rilevati durante l’arco di tempo di un’ora.
Se la candela chiude ad un prezzo inferiore al prezzo di apertura, è considerata una candela ribassista, mentre se è chiudi ad un prezzo superiore al prezzo di apertura, si chiama candela rialzista.
La combinazione di più candele genera un grafico completo.

Queste che seguono sono le sei regole di Dow, le cui spiegazioni sono riportate nei capitoli successivi:
* L’andamento del prezzo riflette i dati sull’economia.
* L’andamento del mercato è costituito da tre serie principali di trend:
* Il trend principale è caratterizzato da tre fasi di transizione.
* Per poter confermare un trend, gli indici principali devono apparire coordinati fra loro (secondo l’uptrend o il downtrend).
* Il volume degli scambi deve confermare la direzione del trend.
* Fino a prova contraria, bisogna supporre che il trend proseguirà nella sua direzione originaria


Trai vantaggio dall’instabilità del mercato

Apri un conto di trading

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L’amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza.
Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti sui indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore.
Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

Top ten: gli articoli più letti di Ottobre 2017

Dove Investire ripercorre il mese di ottobre pubblicando la classifica dei 10 articoli più letti. I protagonisti del mese sono state le criptovalute, in particolare il Bitcoin, ma non è l'unico argomento amato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *