Valute, come gestire il Forex anche se non fai Forex

Nel corso di quest’anno, e soprattutto durante l’estate, le oscillazioni dello yen giapponese, della sterlina britannica e del dollaro USA sono stati al centro dell’attenzione. Tali movimenti hanno importanti implicazioni per la macroeconomia e la politica, le imprese globali e gli operatori professionali, ma sono importanti anche per il tuo portafoglio? Cerchiamo di analizzare queste tendenze.

Potresti aver notato che valute come il dollaro USA, lo yen giapponese e la sterlina britannica sono sotto i riflettori dall’inizio dell’anno. In tanti, però, sottovalutano il mondo delle valute (forex) e la domanda resta: queste oscillazioni sono importanti per trader e investitori?

Praticamente tutte le principali valute hanno registrato oscillazioni importanti nell’ultimo anno e oltre, dimostrando che è necessario rimanere vigili sull’impatto dei movimenti del mondo forex sui propri investimenti. A seconda della costruzione del tuo portafoglio, la volatilità sui mercati valutari può avere un impatto minore o maggiore sui tuoi rendimenti. Se ad esempio investi in una società di servizi nel tuo paese d’origine che opera solo localmente e non ha costi di importazione degni di nota, potresti non dover considerare affatto la prospettiva della valuta. Ma se investi in società multinazionali, dovrai prestare attenzione ai rischi valutari come fattore per considerare una copertura. Estremizzando questo concetto, se investi in una società o in un’obbligazione di un paese dei mercati emergenti, puoi effettivamente finire in una situazione in cui la performance del tuo investimento è influenzata in misura uguale o maggiore dei movimenti della valuta del paese. Insomma, tutto dipende da come è impostato il tuo portafoglio.

Di conseguenza…

È importante capire in che modo il forex influisce sui profitti di un’azienda. In questo momento, il principale motore della volatilità delle valute è stato il forte aumento del dollaro USA mentre la Federal Reserve americana ha brutalmente inasprito la politica monetaria per combattere l’inflazione. Ciò significa che le società statunitensi con alti livelli di vendite internazionali hanno subito un possibile contraccolpo da quei ricavi convertiti in dollari USA, mentre le società non statunitensi con vendite significative negli Stati Uniti godono di un vantaggio di profitto e vantaggio competitivo.

Da questo il corollario è che bisogna considerare in che modo le azioni e le obbligazioni nel tuo portafoglio potrebbero essere influenzate dai possibili forti movimenti valutari come quello osservato sul dollaro USA.

✅ Stai cercando un corso completo su come realizzare profitti con il trading? Questo è l’ebook che fa per te… Questa guida ti aiuterà a comprendere i concetti e le regole fondamentali per avere successo nel trading.
👉 Scarica la guida gratuita!

In una situazione in cui i movimenti diventano estremi, tendono ad avere un impatto maggiore sugli strumenti finanziari e sull’economia in generale, rendendo ancora forte e necessario il concetto di essere consapevoli di come le valute influiscono sul proprio portafoglio.

Cosa fare, allora.

Conoscere il rischio valutario dovrebbe essere parte della tua ricerca aziendale prima di decidere se acquistare un’azione. Dovresti guardare dove ha sede il paese, se ottiene i suoi profitti da un mercato con valuta locale o un’altra valuta. Dovresti anche considerare la catena del valore dell’azienda: è – ad esempio – esposta verso i fornitori che operano in altre valute?

Per assicurarti di essere consapevole di come tali effetti influenzeranno il tuo portafoglio, devi impegnarti: nel forex, c’è sempre un vincitore e un perdente.

Una valuta diventa più forte quando un’altra si indebolisce. Se vuoi proteggere il tuo portafoglio da questa logica, puoi utilizzare una varietà di derivati ​​​​come le Opzioni per organizzare quella che viene chiamata una copertura. Significa che, essenzialmente, cerchi di rimuovere alcuni rischi dal tuo portafoglio. Ma tieni presente che questo è un processo complesso e quindi, prima di impegnarti nella copertura, assicurati di comprendere appieno il concetto.

Il più grande mercato…

Quando infuria l’incertezza globale, gli investitori possono pensare che l’intera nozione di forex e del mondo valutario sia una fastidiosa realtà con cui fare i conti. Ma su scala più ampia, sarebbe difficile vivere senza il mercato valutario.

Il mercato forex, infatti, è estremamente importante per il sistema finanziario globale. I tassi di cambio poi sono essenziali per le interazioni transfrontaliere e strategicamente decisivi per sia per i poteri sovrani che per le imprese che acquistano e vendono beni in regioni valutarie diverse dalla propria.

Inoltre, il mercato forex è il più grande di tutti i mercati finanziari in termini di volumi, ed è anche l’unico aperto 24 ore su 24, 5 giorni su 5. Come si dice in gergo:  Money do make the world go around.

Report curato da Simone Di Biase, Head of Relationship Management per BG Saxo. Altre informazioni su www.bgsaxo.it

Nessuna delle informazioni e analisi qui contenute costituisce un consiglio di investimento o un’offerta o sollecitazione ad acquistare o vendere qualsiasi valuta, prodotto o strumento finanziario, effettuare investimenti o partecipare a una particolare strategia di trading. L’investitore si assume la responsabilità di valutare, in modo indipendente, la precisione e la completezza delle informazioni e il relativo utilizzo. La presente comunicazione di marketing non è assimilabile ad alcuna forma di produzione o diffusione di ricerca in materia di investimenti e pertanto non è stata preparata conformemente ai requisiti giuridici volti a promuovere l’indipendenza della ricerca. Eventuali informazioni riportate che si riferiscano a rendimenti, non devono essere interpretate come indicazioni di rendimenti futuri o di garanzia di conservazione del capitale investito ma come indicazioni di rendimenti realizzati in passato. Con strumenti finanziari “più negoziati in piattaforma” si fa riferimento al controvalore nominale negoziato su tutte le piattaforme del Gruppo Saxo.

FORMAZIONE Trading a 360°. Scarica GRATIS i nuovi EBOOK sul TRADING!

I migliori Broker Forex CFD selezionati da Dove Investire

Broker Caratteristiche Inizia
ActivTrades Licenza Consob, FCA, CSSF
Protezione conto clienti
Formazione e affidabilità
apri ora
XTB Licenza FCA, CySEC, KNF
Piattaforma professionale
Affidabilità e supporto
apri ora
IG Licenza FCA, BaFin, Consob
Oltre 45 anni di esperienza
Trading su CFD e Turbo24
apri ora
I CFD sono strumenti complessi e presentano un rischio significativo di perdere denaro rapidamente a causa della leva finanziaria. Tra il 62 e l’89% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro a causa delle negoziazioni in CFD. Valuta se comprendi il funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di correre questo alto rischio di perdere il tuo denaro.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti su indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

L’inflazione nel Regno Unito balza a +11,1%. Sterlina a picco

La Sterlina torna sotto pressione dopo la pubblicazione del dato sull'inflazione nel Regno Unito che a ottobre ha superato le attese raggiungendo il +11,1%. Che cosa aspettarsi ora?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.