Home / Notizie Economiche / Andamento dei titoli di stato tedeschi incerto

Andamento dei titoli di stato tedeschi incerto

Le ultime settimane sono state caratterizzate da una grande effervescenza nell’andamento dei titoli di stato tedeschi.

II rendimento sul Bund decennale, infatti, è sceso a inizio aprile intorno ai 2%, un livello che non si vedeva dall’estate del 2012. Contemporaneamente in due anni ha praticamente azzerato i rendimenti offerti, con molti analisti che prevedono una discesa in campo negativo.

Meno brillante è stata la performance del trentennale, con un effetto di irripidimento della curva, segno che anche la potente locomotiva europea non è immune da paure di inflazione e di instabilità sul lungo periodo.

A spingere i corsi del debito teutonico sono probabilmente ragioni di copertura: nonostante la propensione al rischio resti tutto sommato solida sui mercati, testimoniata anche dal buon andamento del Btp decennale, qualche scricchiolio comincia a farsi sentire.
I dati deludenti provenienti dalla Cina, il crash dell’oro e il rischio serio di un mercato ribassista sulle commodity, hanno provocato qualche sconquasso anche sui listini azionari più solidi. In pratica vi è un piccolo, ma non indifferente rischio, di stare entrando in una fase rislc-off con una correlazione in chiave deflativa fra le varie asset class.
Non sorprende davvero che i Bund possano in un simile ambito comportarsi come strumento di hedging e garanzia di accesso alla liquidità.
Non stupisce neppure che attualmente alla fin fine ben pochi vedano all’orizzonte rialzi dei tassi reali e correzioni per i titoli di stato germanici; anzi non manca chi intuisce nuovi record all’orizzonte. Intatti se lo spettro della deflazione comincia ad affacciarsi in giro per il mondo, il rischio è ancora più pronunciato in Europa, caratterizzata da un’economia debolissima e
una Banca centrale relativamente meno accomodante.

FAI TRADING IN MODO SICURO

www.trade.com

Scegli il Broker numero UNO per il trading su Forex, Azioni, Materie Prime e CFD!
Iscriviti e ricevi subito €25* per iniziare a fare trading.

Alcuni analisti pensano che i prezzi/rendimenti si dovrebbero stabilizzare a questi livelli. Però, se dovessimo continuare a scivolare in una spirale deflazionistica alla maniera del Giappone, potremmo anche scendere sotto la soglia dell’1%. I.o stato patrimoniale della Bce si sta infatti restringendo, a causa di tutti i rimborsi del Ltro (già 260 miliardi di euro nel 2013) e ciò non aiuta a combattere la deflazione».

Rendimenti non realistici per i titoli di stato tedeschi

Questa battaglia tra rendimenti oggettivamente non realistici e dall’altra pane prospettive di un crollo dei prezzi viene evidenziata anche dagli analisti, che sono abbastanza tranquilli sui trend dei rendimenti obbligazionari in Germania, così come in Europa, alla luce del contesto di depressione finanziaria e della liquidità emessa dalla Bcc sui mercati. Ma è chiaro che i Bund tedeschi sostengono rischi senza (reali) ritorni.
Pertanto gli investitori hanno bisogno di diversificare e dovrebbero perlomeno non contrastare le banche centrali, compresa quella europea.

Le depresse aspettative riguardanti Feconomia dell’Eurozona, con un calo dello 0,5% previsto nel 2013 e una ripresa dello 0,6% nel 2014, convinti che i rendimenti dei Bund rimangano a livelli decisamente bassi.

Non manca comunque chi vede una ripresa del moderato trend di calo dei corsi del decennale tedesco, anche se il processo
sarà inevitabilmente graduale e contenuto.
Si pensa che i prezzi del Bund riprenderanno a scendere e che a poco a poco i rendimenti si alzeranno. La crisi europea però rimane e pertanto continuerà a esserci sostegno per gli asset rifugio come i Bund.
Inoltre la liquidità in eccesso presente nell’Eurosistema probabilmente è destinata anch’essa a non entrare in circolo per parecchio tempo: questo è un altro elemento che favorisce il debito della Germania. C’è da aspettarsi dunque in futuro solo un moderato aumento.


Promozione Dove Investire: Apri un conto e ricevi gratis l'ebook

Notifiche di trading

Ti potrebbe interessare:

Investire sicuri nei mercati finanziari

E' possibile Investire sicuri nei mercati finanziari? Dove è realmente possibile investire sicuri? La risposta la trovi in queste righe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *