Home / Finanza Personale / Risparmio / Risparmio e guadagno in una unica parola: fotovolatico

Risparmio e guadagno in una unica parola: fotovolatico

Si sa, un impianto fotovoltaico è ancora un buon investimento. Grazie al sole si può ancora risparmiare e guadagnare al tempo stesso.

E’ proprio cosi, per chi volesse ancora investire nel fotovoltaico, è ancora un buon momento. Il contratto con quinto Conto Energia in vigore fino a maggio 2013, prevede che il Gestore per i servizi elettrici (Gse) corrisponda 0,228 euro per ogni kilowatt di energia prodotto e consumato a casa propria attraverso impianti da 1 a 3 kilowatt e 0,216 euro per ogni kilowatt prodotto da sistemi con capacità dai 3 ai 12 kWp.

Ogni abitazione dovrebbe avere installato un impianto fotovoltaico, in quanto si ha un sicuro risparmio sulla bolletta oltre alla possibilità di guadagnare.

Il guadagno deriva da tutta quell’energia prodotta e non consumata. Questa elettricità in eccesso prodotta da impianti fotovoltaici a casa viene, obbligatoriamente, comprata dal Gse al prezzo di 0,146 euro da impianti da 1 a 3 kWp e di 0,134 euro da impianti dai 3 ai 12 kWp.

IL TRADING DI NUOVA GENERAZIONE

Investire sui mercati finanziari non è mai stato cosi facile. Scoprilo oggi!
Bonus di 25€* senza alcun deposito richiesto
(T&C applicati)

Il guadagno varia in base a determinati fattori; il meteo, l’esposizione della sole sulla casa, dalla località.

Per dare un’idea sul guadagno che può offrire un impianto casa, prendiamo in esame alcuni valori medi:
in Italia un sistema fotovoltaico da 1 kWp produce 1.250 kilowatt/ora l’anno. Quindi un impianto medio da 3 kWp produrrà 3.750 kilowatt/ora l’anno. Di questa energia prodotta, tutta quella non utilizzata verrà ritirato dal Gse e pagata.

Il pagamento da parte della Gse avviane attraverso bonifico ogni 2 mesi e tutto per una durata di 20 anni.

Per chi fosse interessato ad installare pannelli fotovoltaici come risparmio o come investimento, il consiglio è quello di rivolgersi ai maggiori operatori elettrici nazionali, più affidabili anche se con costi d’intervento maggiori.
Fonte: energia.supermoney.eu


Consigliato

Notifiche di trading

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *