Home / Finanza Personale / Risparmio / Risparmiare oggi sulla bolletta elettrica

Risparmiare oggi sulla bolletta elettrica

Un tema molto caro per i nostri lettori è quello del risparmi. Oggi prendiamo sotto esame il risparmio energetico e i sistemi per spendere meno nella bolletta elettrica.
L’energia costa sempre di più e di conseguenza le bollette lievitano in continuazione.
In alcuni casi diventano dei veri e propri salassi, e spesso ci si chiede perché la bolletta sia così salata, magari si sta anche facendo attenzione a non consumare troppo.

Un consiglio che danno in molti è sostituire le lampadine da 100 watt con delle lampade a risparmio energetico, che emanano la stessa quantità di luce ma che funzionano a 5 o pochi più watt.
Ma di certo cambiare qualche lampadina non basta.

Innanzi tutto vanno verificati gli elettrodomestici: quando sono molto vetusti succhiano energia come fossero vampiri.
Specialmente scaldabagni, autoclavi, frigoriferi e forni elettrici sono dei grandi danni alle finanze.
L’autoclave resta attaccato tutto il giorno, e in caso di pressione molto bassa si accende ogni volta che si apre un rubinetto, anche solo per lavarsi le mani, figurarsi quando ci si lava o c’è la lavatrice accesa oppure quando si lavano i piatti.
Sostituire l’autoclave non è molto economico, possono partire 150 o 200 euro, ma i benefici in bolletta si sentiranno sin da subito, inoltre un’autoclave nuovo fa molto meno rumore di uno vecchio.
Anche per gli altri elettrodomestici la spesa per sostituirli (e anche la fatica) è notevole, ma è da considerarsi un investimento.
Per esperienza personale l’aver sostituito autoclave e scaldabagno ha portato una diminuzione di circa 20 euro per ogni bolletta, che sono 120 all’anno, e la spesa non ha superato i 350 euro, quindi si ammortizzano in poco tempo, e dopo sarà solo risparmio.
Addirittura uno scaldabagno da solo può portare via anche 30 euro a bolletta.
Questo vale per la maggior parte degli elettrodomestici.

TRADING FACILE & VELOCE

Scopri la nuova piattaforma di ActivTrades.
Ampia gamma di strumenti, grafici avanzati , One-click trading!
Per te subito una DEMO gratuita e centro formazione professionale!

Inoltre si possono adottare alcuni accorgimenti
Ora che le bollette enel sono a fasce orarie, il sabato e la domenica (la notte non la tengo troppo in considerazione) l’energia costa meno.
E quello è un buon momento per usare gli elettrodomestici che consumano più corrente come lavatrici, ferri da stiro, forni ecc. Chiaramente quando è possibile.

Un trucco per usare meno, quindi risparmiare, il ferro da stiro è trattare bene il bucato: se si stende in una certa maniera e lo si ritira lasciandolo ordinato dopo si stireranno molto più velocemente, perchè avranno pochissime pieghe.

Altri piccoli consigli che sembrano poco, ma che sono a costo zero e che insieme e nel lungo andare portano benefici.
Spegnere gli elettrodomestici quando non si usano! per esempio se stiamo usando il pc ma per alcuni minuti dobbiamo allontanarci si può spegnere il monitor e le casse, oltre che impostarlo per far spegnere mouse e hard disc dopo alcuni minuti, in questo modo il pc consumerà meno.
Lasciare accese tutte le lampadine della casa mentre si sta in una stanza sola è particolarmente stupido, si spreca molta energia per nulla. E accendere e spegnere una luce non è di certo una grandissima fatica.
Spegnere il televisore e non lasciarlo in standby, per eliminare anche quel piccolo consumo.
Non esagerare con il riscaldamento, infatti per ogni grado in meno di temperatura ci sarà un risparmio e di certo non si gelerà, inoltre con una temperatura più bassa si consumano più calorie per termoregolazione, quindi si risparmierà e ci sarà un aiuto a dimagrire o a non ingrassare
Isolare bene la casa, se non c’è dispersione si consumerà meno per tenere la temperatura costante.
Individuare eventuali dispersioni di energia nell’impianto elettrico.


Consigliato

Dove Investire nel 2017? Dai migliori investimenti speculativi a quelli più sicuri.
Scarica GRATIS l'ebook!

ebook  trading

Ti potrebbe interessare:

Il risparmio energetico ora è gratis

Non passa giorno che non si verifichi un aumento sui prezzi della benzina o un aumento sulle bollette. In questa situazione incerata la parola d'ordine è risparmiare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *