Home / Finanza Personale / Mutui / La spead influenza mutui, prestiti e finanziamenti a lungo termine

La spead influenza mutui, prestiti e finanziamenti a lungo termine

Ovunque si parla di spread e il suo significato non è da poco! Si tratta del ricarico che ogni banca decide di aggiungere al tasso di base quale proprio ricavo. Il valore percentuale che le banche applicano oscilla mediamente tra lo 0,5% e il 2%.

In genere lo spread aumenta con la durata del Mutuo, tuttavia gli aumenti possono essere legati anche al tipo di contratto stipulato: ad esempio un Mutuo a tasso variabile con cap avrà uno spread più elevato rispetto ad un variabile classico.

Ormai si sente parlare ovunque di aumenti dello spread dovuti dalla crisi, ma cosa s’intende in particolare? Quale incidenza può avere lo spread ha su un mutuo casa?

Un aumento dello spread ha effetto sia sui mutui che sui prestiti personali e finanziamenti a lungo termine.

IL TRADING DI NUOVA GENERAZIONE

Investire sui mercati finanziari non è mai stato cosi facile. Scoprilo oggi!
Bonus di 25€* senza alcun deposito richiesto
(T&C applicati)

Questa situazione economica e le difficoltà delle banche ad accettare richieste di prestito, fa si che i mutui siano sempre più alti.

Ad aumentare i costi di un mutuo e dell’accesso al credito in generale è dato dal sempre più elevato costo della raccolta per gli istituti di credito italiani, purtroppo anche questo è dato dalla percezione di maggiore rischio dei mercati nei confronti delle banche italiane, poiché troppo esposte.

Purtroppo lo spread ha un valore considerevole nell’accensione di un Mutuo, una spesa non di poco conto se si pensa che lo spread costituisce il guadagno che la banca deve trarre dal denaro che ci eroga in prestito.
Denaro che a sua volta riceve in prestito dalla Banca Centrale Europea, Bce.

Non ci resta che sperare che nei prossimi anni la situazione migliori e che le cose vadano meglio per le tasche degli italiani e per l’occupazione giovanile, anche se tutto ciò sembra al momento sempre più difficile.
Fonte: blog.immobiliare-italia.it


Consigliato

Dove Impara ad investire con i CDF. Richiedi la guida al trading di successo.
Scarica GRATIS l'ebook!

ebook  trading

Ti potrebbe interessare:

Lo Spread vola a 200 punti base; motivi e prospettive future

Il differenziale di rendimento tra il Btp e il Bund vola a 200 punti base, toccando questa soglia per la prima volta da febbraio 2014. Una giornata "storica" per lo Spread

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *