Home / Dove Investire / Investimenti sicuri / Come investire in modo proficuo al giorno d’oggi

Come investire in modo proficuo al giorno d’oggi

Investire il proprio denaro è un’operazione meno semplice di quel che sembra e comunque una di quelle pratiche che necessitano sia di conoscenze, sia di applicazione.

Nonostante il web pulluli oggigiorno di offerte che ci propongono di diventare ricchi, anzi ricchissimi, semplicemente mettendo a disposizione il nostro capitale, le cose non stanno esattamente così e chi, incolpevolmente, si rivolge alle offerte di tali annunci nella stragrande maggioranza dei casi finisce per trovarsi, anche dopo poco tempo, con un pugno di mosche in mano.

Come fare ad investire in modo proficuo, in un mercato sempre più avaro di soddisfazioni? Non possiamo che fare nostre le conclusioni e i consigli di AffariMiei.biz, portale da sempre dedicato alla gestione del patrimonio personale in maniera efficiente ed oculata.

La prima alternativa? Affidarsi ad un bravo promotore

I prodotti finanziari sono così complessi e così vari che anche chi per lavoro investe capitali può avere difficoltà a comprendere gli strumenti più recenti che vengono proposti sui mercati.

Esistono figure specializzate, che lavorano o nella gestione bancaria oppure in proprio, che sono in grado di offrire consulenze adeguate, e in relazione al nostro profilo di rischio, per un investimento-risparmio che possa anche rendere qualcosa.

Non è sicuramente facile muoversi anche alla ricerca di questo specifico professionista, ma una volta individuato, potremo sicuramente studiare una strategia, combinando le sue capacità e le nostre necessità, per investire in modo efficiente sui mercati e soprattutto in relazione a quello che ci aspettiamo.

La seconda alternativa: gli strumenti sicuri

Il mercato offre ancora, anche se i rendimenti si sono abbassati di molto negli ultimi periodi, strumenti sicuri per l’investimento.

I conti deposito e i certificati di deposito, da rendimenti che sono comparabili a quelli delle obbligazioni degli stati più sicuri, e sono garantiti fino a 100.000 euro dal fondo interbancario a tutela dei depositi. Le obbligazioni, almeno per quanto riguarda gli stati che godono di buon rating, devono essere considerate altrettanto sicure, anche se pure in questo caso i rendimenti sono tutto fuorché entusiasmanti. Siamo di fronte a strumenti che, in senso lato, fanno pagare la sicurezza che offrono: non si corrono grandi rischi, almeno per capitali limitati, ma ovviamente il rendimento che viene offerto da chi emette il titolo o offre il contratto è ai minimi possibili.

L’alternativa per chi comunque non conosce i mercati finanziari deve essere limitata a questa, evitando avventure in mercati dove è, sempre o quasi, il banco a vincere.

L’alternativa agli strumenti che abbiamo descritto sopra sono i prodotti di risparmio offerti dalle Poste: libretti di risparmio, buoni fruttiferi postali e conti deposito: la garanzia offerta in questo caso è quella dell’istituto, in aggiunta a quella del Ministero dell’Economia e delle Finanze. Rendimenti bassi, ma capitale garantito o quasi.

Queste sono le conseguenze di una congiuntura economica dai tassi particolarmente bassi e dunque non conveniente per chi vuole investire senza rischi.

Rendimenti bassi che però non devono assolutamente significare un lasciapassare per avventure finanziare dall’esito quasi certamente negativo.

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti sui indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

Che differenza c’è tra investire e fare trading?

Sono molte le persone che si fanno questa domanda, ma quali sono le differenze tra investire e fare trading? Strumenti finanziari a confronto, pro e contro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *