Home / Guida trading / Investire oggi nei futures. Vantaggi e Svantaggi

Investire oggi nei futures. Vantaggi e Svantaggi

Più volte all’interno del blog abbiamo parlato dei Futures e come investire in questi strumenti.

In questo articolo abbiamo raccolto un piccolo sommario delle loro caratteristiche in modo che ogni lettore possa capire come e dove investire con questi strumenti.

Iniziamo dai vantaggi che possono offrire i Futures:

  • Per i trader che non desiderano stipulare dei contratti di custodia, eliminano il problema e il relativo costo, riducendo significativamente le spese.
  • Gli investitori necessitano di molto meno denaro per partecipare anche a operazioni su larga scala. I future permettono di non pagare subito ciò che state acquistando e di non pagarlo mai se venderete il contratto in un tempo abbastanza rapido (in genere un mese o due). Pagherete invece una tassa equivalente al 2% del valore iniziale, e i profitti o le perdite vi saranno aggiunti o detratti.
  • Potete rivendere in fretta. A patto che acquistiate un contratto equivalente prima della scadenza del vostro, sarete in grado di guadagnare in caso di crollo dei prezzi. Questo sui mercati spot si può fare solo con grande difficoltà, perché il venditore dovrebbe anticipare la spedizione dell’oro, cosa impossibile per gli investitori.
  • Il mercato dispone di molta liquidità.
  • E’ abbastanza facile stabilire il reale valore dei contratti future seguendo la borsa.

Quali invece gli svantaggi:

FAI TRADING IN MODO SICURO

www.trade.com

Scegli il Broker numero UNO per il trading su Forex, Azioni, Materie Prime e CFD!
Iscriviti e ricevi subito €25* per iniziare a fare trading.

  • Volatilità; I contratti future devono essere periodicamente chiusi, in genere ogni tre mesi, e in queste occasioni il trading viene sospeso per quanto riguarda quel contratto. Il trading diventa così un’attività difficile in cui le parti giocano a nascondersi, con un’alta volatilità, che può essere estremamente dolorosa per chi non ha il privilegio di avere accesso a informazioni riservate.
  • I future vengono venduti a un prezzo che può essere diverso dal loro reale valore; Quando il valore dell’oro diminuisce rispetto a quello del denaro, il prezzo dei future è più alto rispetto al prezzo spot. Di quanto più alto dipende dai tassi di interesse del mercato per il denaro e per l’oro nel periodo compreso tra acquisto e sospensione del contratto. Non è così facile predire questi valori. Nella pratica, in genere gli arbitraggi del mercato rendono minima questa differenza di valore cercando l’offerta più conveniente tramite computer. Quello che gli investitori devono sapere è che se acquistano un future a un prezzo superiore di 1 euro rispetto al prezzo spot 30 giorni prima della sospensione, il valore di quel future diminuirà di circa 4 centesimi al giorno per i successivi 30 giorni.
  • Rischio del credito; E’ il rischio intrinseco in un contratto future nel periodo che va tra l’accordo e la data per la quale è stato programmato di concludere l’affare – che lascia una delle due parti creditore di una somma che ancora non può riscuotere. Nel momento in cui si accetta di stipulare un contratto future non ci si preoccupa di questo rischio che però esiste, e chi investe nell’oro tutte le proprie risorse dovrebbe esserne ben conscio.
  • Instabilità del mercato; Con tutti i contratti future (non solo quelli che riguardano l’oro) un crollo improvviso del mercato potrebbe costringervi a vendere, facendo abbassare ulteriormente il prezzo, mentre una salita dei prezzi farà aumentare la domanda, con un conseguente ulteriore aumento dei prezzi. Ciascuno scenario ha il potenziale di creare un circolo vizioso. Questo rischio si può gestire per lunghi periodi di tempo ma rappresenta un pericolo per chi investe nei contratti post-datati. Lo stesso fenomeno di instabilità strutturale precedette il grande crollo della borsa del 1929.
  • Stop-loss; Lo stop-loss, o limite massimo di perdita, sembra un’idea fantastica e viene offerto e promosso da molti broker per ragioni di sicurezza. In realtà può agire contro gli interessi dell’investitore, dal momento che prevedere l’andamento dei prezzi in futuro non è facile. Un anticipo di 7.000 euro probabilmente sarebbe sufficiente a stipulare un contratto future dell’ammontare di 350.000 euro, e le spese per la transazione sarebbero ridotte. Ma impostare un limite massimo di perdita di 7.000 euro, vorrebbe dire che qualsiasi piccola variazione dei prezzi dell’oro potrebbe far saltare l’affare e farvi perdere l’anticipo. Un approccio più conservativo permetterebbe un po’ di tolleranza nei confronti di un mercato che si muova nella direzione sbagliata. Se un anticipo di 7.000 euro vi permette di stipulare un contratto future della portata di 70.000 euro, i costi per mantenere valido il contratto per un anno includerebbero le commissioni (sarebbero necessarie 4 vendite e 4 acquisti), 4 spread trading (l’acquisto di un contratto future e la vendita contemporanea di un altro contratto future correlato) e la perdita di interesse sul margine. Volendo essere ottimisti, le spese sarebbero di circa 700 euro, cioè l’1% del capitale ma ben il 10% dell’anticipo. Aggiungendo il carattere di imprevedibilità dei contratti future, e la differenza tra i prezzi spot e i prezzi futuri, le spese potrebbero essere significativamente più alte. Non lasciatevi ingannare dal fatto che state risparmiando sulle spese di finanziamento del trading, poiché saranno comprese in quelle che sosterrete. Per investitori pronti a correre per un breve periodo il rischio intrinseco dei contratti derivati e future, questi rimangono un buon metodo di investimento.

Promozione Dove Investire: Apri un conto e ricevi gratis l'ebook

Apri un conto di trading e ricevi un ebook gratis

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti sui indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

Stop Loss, Trailing Stop e Target Profit, come utilizzarli nel trading online

Sapere limitare le perdite è tanto importante quanto il sapere fare profitti. In questa pagina sarà spiegato come utilizzare lo Stop Loss, Trailing Stop e Target Profit

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *