Home / Guida trading / Come investire nel mercato dei derivati

Come investire nel mercato dei derivati

Siamo nel terreno della speculazione, roba da giocatori di poker. La rischiosità degli strumenti derivati, come i future, i warrant e le opzioni, è tale che in alcuni casi si può perdere più del capitale investito. Oggi il loro utilizzo è però diffuso, anche tra i piccoli risparmiatori, che in questo modo cercano di mettere un po’ di pepe nei loro investimenti.

Questi strumenti si definiscono derivati, perché non vivono di vita propria: sono scommesse a termine sull’andamento di un’attività sottostante. Hanno una scadenza e si possono utilizzare per speculare al rialzo o al ribasso. Se si azzecca la scommessa si può guadagnare molto. I derivati sono utilizzati, dagli investitori professionali, soprattutto come una forma di assicurazione contro i rischi dei mercati.
Per esempio, i fondi comuni che hanno grossi investimenti azionari, in periodi di particolare incertezza delle Borse, assicurano il portafoglio titoli acquistando derivati al ribasso. Se la Borsa scende, i guadagni realizzati con i derivati compensano la perdita.

FAI TRADING IN MODO FACILE

www.plus500.com

Forex, Azioni, Materie Prime, Crypto Valute, CFD in una unica piattaforma
Spread bassi, zero commissioni e leva finanziaria

Future, warrant e opzioni.
I future sono i contratti più rischiosi. Nei mercati mondiali ne sono quotati diversi tipi; ci sono quelli sul prezzo del succo d’arancia o della pancetta (trattati nella famosa Borsa merci di Chicago), quelli sulle valute, sulle obbligazioni e sulle azioni.
Nella Borsa italiana ci sono future sull’andamento dei Btp (Buoni poliennali del Tesoro), denominati Mif, e future sull’andamento dell’indice di Borsa Mib30, denominati Fib. Dal luglio 2000 c’è anche un Mini Fib, contratto sull’indice Mib30 che si può sottoscrivere con un investimento molto contenuto. Ciò che rende i future più rischiosi di altri contratti a termine è il fatto che la perdita può essere addirittura maggiore dell’investimento iniziale: se il valore del titolo sottostante scende per esempio da 10 a 8 euro, chi ha sottoscritto il future, oltre ad avere perso l’euro investito, dovrà risarcire all’intermediario un altro euro.

L’effetto leva
E’ un meccanismo moltiplicatore. Per fare un esempio, si investe su un titolo da 10 euro pagando un euro. Se il titolo sale da 10 a 11 euro, si guadagna sulla differenza, cioè un euro, che corrisponde a un guadagno del 100%. Ma a moltiplicarsi sono anche le possibili perdite.

Le opzioni e i warrant sono invece, contratti con i quali si può perdere, al massimo, il denaro impiegato.
Si tratta anche in questo caso, di scommesse sull’andamento futuro di un’attività quotata (un’azione, un’indice, una valuta, un paniere di titoli, o altro ancora).
In sostanza il contratto, che ha un costo, dà il diritto di ritirare l’attività sottostante entro una data prefissata a un prezzo prefissato (il cosiddetto strike price).
Se il prezzo dell’attività sottostante alla data di scadenza sarà superiore al prezzo prefissato, chi ha sottoscritto il contratto incasserà la differenza. Se invece, il prezzo dell’attività sottostante sarà pari o inferiore allo strike price, il derivato non avrà più alcun valore.


Promozione Dove Investire: Apri un conto e ricevi gratis l'ebook

Apri un conto di trading e ricevi un ebook gratis

Informazioni sull'amministratore di Dove Investire

L'amministratore e proprietario del portale www.doveinvestire.com è Simone Mordenti, analista finanziario, trader con oltre 10 anni di esperienza. Classe 1974, si avvicina al mondo del trading, ed in particolare agli investimenti sui indici di borsa e valute, grazie all’affiancamento di esperti del settore. Una forte passione per le scienze statistiche e l’analisi tecnica sui mercati finanziari, da diversi anni si occupa di giornalismo finanziario in diversi portali del settore, in veste di analista tecnico e trading advisor.

Ti potrebbe interessare:

Dove investire oggi; i migliori investimenti sicuri e redditizi

E' possibile investire sicuri e allo stesso tempo avere alti interessi? Chi non sogna di trovare un investimento sicuro che possa garantire un buon ritorno economico?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *